Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
31 mag 2022

Una pace senza confini Ecco la maxi opera

31 mag 2022
nicholas masetti
Cronaca

di Nicholas Masetti

Un’opera di 530 metri realizzata da 193 artisti immersi nella natura. La festa della Repubblica, il 2 giugno, alla Fondazione Oasi Riviera San Bartolo, in collaborazione con Oikos la pittura ecologica, si festeggia con la finalità di una pace senza confini. Infatti, su una tela bianca verranno disegnate le 193 bandiere dei paesi nel mondo.

Si parte dalle 9 di mattina con le attività yoga, olistiche e ricreative. Poi, alle 16, ecco le performance artistiche sulle colline del San Bartolo. Un progetto, ideato dall’imprenditore Claudio Balestri, che avrà l’intento di ricordare alle nuove generazioni quanto sia importante ricercare soluzioni con la pace e non attraverso conflitti armati. I 530 metri del telo bianco, pronto a essere colorato e animato, arriveranno fino alla cima della Montagnola del Monte San Bartolo, quello chiamato ‘tetto del mondo’, dove un tronco bianco e un ulivo secolare, segni del passato e del futuro, faranno da scenografia al lancio di sette colombe che voleranno verso la libertà e una pace senza confini. Chiunque potrà contribuire al completamento della tela bianca scrivendo un proprio messaggio fra le bandiere disegnate dei 193 artisti coinvolti.

La Fondazione Oasi - Organizzazione per l’ambiente, la sostenibilità e l’innovazione sociale - "non ha mai smesso di contribuire, con azioni concrete, alla salvaguardia dell’ambiente per garantire un benessere naturale alle persone e una convivenza per una pace senza confini", spiega Balestri, fondatore di Oikos la pittura ecologica e della Fondazione Oasi.

La giornata proseguirà alle ore 20 con l’esibizione di body painting di Francesca Guidi, un momento in cui l’artista pesarese dipingerà la bandiera della pace sul corpo di sette modelli e modelle di diverse nazionalità, accompagnata dalla musica dell’Orchestra Rossini di Pesaro che eseguirà l’Inno di Mameli con il coinvolgimento di tre tenori.

Per chiudere, alle 22, ci sarà un’osservazione del cielo stellato in compagnia degli Astrofili di Pesaro. Il 2 giugno sarà solo l’inizio dell’Ecofest Experience, una manifestazione sull’ecosostenibilità in programma fino a domenica 5.

Con il patrocinio del Comune di Gabicce, di Pesaro, di Gradara e Legambiente, l’obiettivo sarà "quello di regalare a più persone possibili, attraverso eventi culturali e numerose attività sportive e ricreative a ingresso gratuito, gradevoli esperienze di vita volte alla tutela della natura e alla promozione della pace. Unire le persone in un’azione collettiva tesa a rispettare l’ambiente e la pace, abbiamo coinvolto il mondo dell’arte in tutti i suoi sensi, pittorica, artistica, creativa, musicale, artigianale e culturale perché crediamo che l’arte sia un forte veicolo espressivo e di sensibilizzazione", prosegue Balestri.

Ci saranno così attività sportive, esperienze multisensoriali, meditazioni, passeggiate, musica, cibo, bere, cinema e arte, il tutto gratuitamente con un full immersion nella natura e nei paesaggi del San Bartolo, con uno sguardo sulla Romagna e le Marche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?