Urbino, 16 maggio 2018 - Marijuana di diverse qualità, hashish ma sopratutto MDMA, ovvero ecstasy. Questo è quanto trovato dagli agenti del Commissariato di Urbino nell'appartamento, nei pressi di via Budassi, di un 21enne originario del leccese e studente all'Università di Urbino; nello specifico la droga è stata rinvenuta nelle seguenti quantità: 630 grammi di erba, 10 grammi di hashish e 5 dosi di metanfetamine (MDMA), droga sintetica che per la prima volta è stata trovata nel mercato dello spaccio ducale.

Tutto questo era accompagnato da una piccola agenda contente una quarantina di riferimenti a clienti, dosi e acquisti, 2.800 euro ritenuti il provento dello spaccio, un bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento della roba. Le sostanze sequestrate avrebbero un valore di circa 10mila euro se vendute in blocco, valore che sarebbe sicuramente triplicato nella vendita al dettaglio. Anche questa operazione rientra nei controlli approfonditi iniziati nei mesi scorsi, e che proseguiranno, per il contrasto allo spaccio e al consumo di droga.

Sequestro di droga a Urbino

Il giovane è stato arrestato e processato ieri, martedì 15 maggio, per direttissima patteggiando la pena (16 mesi) per poi essere rilasciato in quanto incensurato.