Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 mag 2022

Urbino ed entroterra, l’assalto dei turisti

Mille presenze per il Rally Adriatico e trecento per "Unincanto", l’assessore Cioppi: "In autunno una grande manifestazione sul biologico"

20 mag 2022
Un’escursione nell’entroterra: tante richieste per attività nella natura
Un’escursione nell’entroterra: tante richieste per attività nella natura
Un’escursione nell’entroterra: tante richieste per attività nella natura
Un’escursione nell’entroterra: tante richieste per attività nella natura
Un’escursione nell’entroterra: tante richieste per attività nella natura
Un’escursione nell’entroterra: tante richieste per attività nella natura

Nel 29° Rally Adriatico, disputato domenica scorsa, su strada la vittoria è andata alla coppia Andreucci-Briani, che ha conquistato il secondo sigillo dell’anno nel Campionato italiano rally terra, ma fuori dall’asfalto il successo è stato di tutto l’entroterra. Sono circa mille le persone che la carovana ha portato con sé, coinvolgendo Urbino, Fermignano, Cagli e Fossombrone, saturando le strutture ricettive e mostrando ancora una volta le potenzialità del turismo destagionalizzato, quello che arriva in mesi non di "alta stagione", la più affollata. "Le persone hanno dormito tra i quattro comuni e anche a Urbania e Montecchio – spiega Federico Scaramucci, dell’Agenzia Urbino InComing, che ha coordinato l’accoglienza –. Il tema è quanto mai interessante perché tanti tour operator stranieri chiedono delle Marche, tuttavia il turismo internazionale spesso si muove con tempi differenti rispetto ai nostri, dato che, molte volte, loro hanno ferie in momenti che per noi sono di bassa stagione. Pur non avendo in regione un grande attrattore, se riuscissimo a implementare anche in mesi diversi da luglio e agosto eventi sportivi, attività legate all’ambiente, vacanze esperienziali e altro, potremmo ugualmente far arrivare molti turisti dall’estero. Quelli italiani si muovono comunque, perciò dobbiamo stimolare gli stranieri, magari proprio con iniziative fuori stagione". Alle 1000 persone al seguito del rally, si sono aggiunte le oltre 300 arrivate per Unincanto, rassegna dell’Università di Urbino, che portano il totale a 1300 già solo con due eventi, nel finesettimana: "Sono numeri rilevati e rilevanti, che dimostrano come dobbiamo credere negli eventi e offrire servizi tutto l’anno, sia ai turisti italiani, sia a quelli stranieri. Destagionalizzare serve anche per creare lavoro, perché gli operatori non possono sopravvivere con la sola alta stagione. Secondo me sarebbe pure bello se pubblico e privato ragionassero in prospettiva, come succede per esempio a Rimini, dove si sono uniti ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?