Misano (Rimini), 9 ottobre 2019 - Vale scende in pista ma in Ferrari. Ieri pomeriggio la pista del Misano World Circuit ha segnato un passaggio di consegne particolare. Dalle prime ore della giornata Valentino Rossi, affiancato dal fratello Luca Marini, fresco vincitore del Gran Premio della Tailandia di domenica, e Loris Capirossi hanno svolto un test a bordo di due Ferrari GT con il team Kessel. I tre parteciperanno alla 12 ore di Abu Dhabi al volante delle due auto del cavallino rampante. Il pilota di Tavullia al tramonto ha lasciato la pista nelle mani di autisti di bus che anche oggi partecipano all’Ibe driving experience, la kermesse organizzata da Ieg e Misano World Circuit dedicata alle aziende costruttrici di bus e ai loro autisti.

false


Il network della bus travel industry riunito in uno dei palcoscenici più importanti del motorsport mondiale. Uno scenario inusuale per il settore, ma utile per approfondire gli aspetti teorici e pratici dell’operatività tra incontri ed eventi. La manifestazione che al suo battesimo ha già catturato l’attenzione di oltre mille operatori e 27 espositori, che si sono dati appuntamento a Misano. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta nel salone Marco Simoncelli, con i saluti affidati ad Andrea Albani, managing director del circuito, che ha evidenziato il ruolo di driver per la crescita del territorio svolto da Ieg e dal circuito, e a Fabrizio Piccioni, sindaco di Misano, che si è dichiarato felice della messa a disposizione del tracciato per iniziative che superano quelle tipiche del motorsport.

Per Italian Exhibition Group era presente Carlo Costa, che ha sottolineato l’importanza e la fiducia che Ieg ripone in un settore in grado di «generare evoluzione attraverso l’innovazione, evidenziando la capacità del gruppo di ascoltare le esigenze degli operatori e di concretizzarle in eventi di successo». Poi i professionisti della guida hanno iniziato a mettere in luce le loro abilità su un percorso a birilli che tra slalom, manovre di retromarcia e di parcheggio, mira ad evidenziare il livello di manovrabilità, visibilità e comfort - sia del conducente che dei passeggeri - offerta dal mezzo. Oggi i driving test coinvolgeranno tutte le aree del circuito con l’apertura della pista di Misano per prove degli autobus sul tracciato.