Pesaro, 25 novembre 2020 - "Ciao Diego, mago della pelota". Con questo post su Instagram, accompagnato dall'emoticon di un cuore e da una foto dell'ex fuoriclasse del Napoli che gli bacia la mano, Valentino Rossi si unisce al cordoglio generale per la morte di Diego Armando Maradona

Valentino Rossi: il post sulla morte di Maradona (foto da Instagram)

Dall'infanzia a Lanus fino all'Italia: così nacque il mito - "La morte di un Dio": la notizia sui giornali - Quando "el pibe de oro" abbracciò papa Francesco in Vaticano - Magia di Diego al Dall'Ara: e il Napoli volò verso lo scudetto - E quando fece scuola a Cesenatico

image

Diego Maradona morto: l'ultima giornata di Diego

Diego Maradona si è alzato verso le 10, si è sentito male ed è tornato a letto. Lo scrive il Clarin, ricostruendo l'ultima giornata del Pibe de oro. I suoi stretti collaboratori, Maximiliano Pomargo e Johnny Espo'sito, si sono immediatamente messi in contatto le persone più vicine al 'Diez', con il suo medico, Leopoldo Luque, con l'amico e
avvocato, Matias Morla, con le sue figlie che vivono in Argentina: Dalma, Gianinna e Jana. Verso mezzogiorno, nel quartiere di San Andre's, al confine tra Tigre ed Escobar, c'erano già una mezza dozzina di ambulanze.

"Diego Armando Maradona e' morto", ha scritto il quotidiano, il primo a dare la triste notizia, rivelata da due fonti vicinissime all'ex fuoriclasse. La morte è sopraggiunta per una crisi cardiorespiratoria. Negli ultimi giorni Maradona era ansioso, depresso e angosciato. Per questo sia Luque sia il suo psicologo, Carlos Di'az, e la sua psichiatra, Agustina Cosachov, stavano pensando ad un piano per il ritorno a Cuba, affinchè Diego potesse rivedere in un luogo che ama: la terra del suo
grande e caro amico Fidel Castro e dove ha trascorso un'altra tappa dura nella tua vita.

Diego Maradona a Misano