Bimbi all’asilo in una foto d’archivio
Bimbi all’asilo in una foto d’archivio

Pesaro, 17 maggio 2021 - Veleno per topi nel giardino dell’asilo nido ’Mondogaio’ a Pantano. E un bimbo di 2 anni ha preso la capsula del veleno in mano appoggiandola istintivamente alla bocca. Un educatore lo ha visto e bloccato appena in tempo. E’ accaduto lunedì scorso, ma se n’è avuta notizia ora, con la corsa in ospedale sia per il bimbo che per una bimba che gli era vicino. Arrivati al pronto soccorso del San Salvatore, i medici hanno sottoposto i bambini ad un trattamento con vitamina k. Ma c’è stata la sorpresa nella sorpresa: la bimba è risultava positiva pur senza alcun sintomo. E’ stata sottoposta a controllo anche la famiglia, e la madre era positiva pur senza sintomi, se non qualche colpo di tosse nei giorni precedenti.
 

I bimbi sono rimasti in osservazipone qualche ora, per poi essere portati in pediatria a Fano visto che a Pesaro il reparto è chiuso da oltre un anno. Si è accertato che il veleno non era stato assunto nemmeno in minima parte dal bambino, per cui dopo ulteriori analisi del sangue è stato dimesso insieme alla bambina, la cui positività ha comunque fatto scattare la quarantena della "bolla" con tutti i bambini lasciati a casa insieme agli insegnanti.
 

Ma la presenza di quella pasticca di veleno per topi lasciata in giardino senza misure di sicurezza, in balìa dei bambini, ha fatto scattare la richiesta di spiegazioni da parte dei genitori ma anche della struttura scolastica e di quella sanitaria. Si è appreso, che una settimana prima una ditta specializzata aveva posizionato le capsule di veleno, molto grosse, che non si possono comunque inghiottire se trovate per caso da un bambino, all’interno di scatole. I roditori vanno ghiotti di quell’odore amaro che gli risulterà fatale. Non è il personale scolastico a gestire la derattizzazione dei giardini ma la ditta esterna che comunque avrebbe assicurato di non aver lasciato pasticche velenose per topi nel giardino.
 

Risalire alla verità ora appare difficile. I bimbi stanno bene, a parte la positività scoperta per caso che ancora continua, ma è chiaro che veleno per topi e asili nido non è un’accoppiata che può andare d’accordo. E si tornasse ad usare la vecchia trappola col formaggio mettendola di sera per poi toglierla all’apertura dell’asilo? Funziona da secoli.