Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Vuelle-Tecnocasa, il sindaco trova l’accordo "Convention e partita nel palas, si farà tutto"

Ricci annuncia l’intesa: "Giovedì 19 si gioca, poi saranno montati gli allestimenti per il raduno aziendale. Ho dovuto risolvere tutto io"

Ricci in conferenza stampa: «Mi sono bastate due telefonate»
Ricci in conferenza stampa: «Mi sono bastate due telefonate»
Ricci in conferenza stampa: «Mi sono bastate due telefonate»

Sala del consiglio comunale. Ore 17, 30. Matteo Ricci si presenta. Il tono è perentorio: "Ho dovuto alzare io il cellulare e con due telefonate risolvere la situazione trovando una linea di compromesso con Tecnocasa. Un compito che non spettava a me". Ieri pomeriggio si è concluso, positivamente, uno dei più grandi pasticci degli ultimi anni, perché la Vuelle dopo 10 anni di ‘stenti’ torna nell’olimpo delle prime otto squadre del campionato dispuntando i playoff contro la Segafredo Bologna. Il match si giocherà al palasport e allo stesso tempo si è evitata una causa per danni milionaria. La linea di compromesso raggiunta dal sindaco con la titolare del gruppo Tecnocasa, Gianfranca Beretta, è quella auspicata da giorni: giocare la partita la sera del 19, dopodiché lavorare tutta la notte per montare palco e attrezzature (in formato ridotto rispetto alla previsione iniziale) per la grande kermesse del gruppo immobiliare milanese. Insomma tutti felici e contenti. Ma se la formazione di Banchi dovesse vincere uno dei tre incontri in programma, che succede? Domanda lecita perché l’eventuale gara 4 si dovrebbe disputare il sabato 21 sempre alla Vitrifrigo Arena, giorno in cui è prevista la giornata finale del gruppo Tecnocasa, con la partecipazione di circa 9mila persone.

"Nel caso di questa eventualità – ha aggiunto il sindaco Ricci – questa mattina ho anche chiamato il presidente della Virtus Bologna per chiedere la loro disponibilità a spostare la eventuale gara quattro a domenica 22 maggio. Io spero nella disponibilità dei dirigenti della Virtus ed anche in quella di Sergio Scariolo, per cui mi aspetto nei prossimi giorni, l’ok e quindi la disponibilità a spostare di un giorno l’incontro. Se così non fosse vorrà dire che ci attrezzeremo per giocare l’eventuale gara 4 in un altro palas" (ipotesi Forlì).

Una situazione delicatissima quella che si era venuta a creare anche perché l’altro pomeriggio i legali di Tecnocasa avevano inviato una lettera all’Aspes, la società che ha in gestione il palasport, facendo il lungo elenco di quelli che potevano essere i caposaldi di una eventuale azione legale per risarcimento danni. Una storia milionaria. Una vicenda che andava a gravare sull’Aspes di Luca Pieri, ma che finiva poi per riflettersi anche sulle tasche di tutti i cittadini, perché la società è pubblica. Nella serata di ieri la presidente del gruppo Tecnocasa Gianfranca Beretta, scrive nel portale del suo gruppo: "E’ con grande soddisfazione che il sindaco di Pesaro e il gruppo Tecnocasa confermano il regolare svolgimento sia del convegno nazionale Tecnocasa nella Vitrifrigo Arena di Pesaro sia delle partite di pallacanestro (gara 3 dei playoff Vuelle-Virtus Bologna). Il sindaco della città, Matteo Ricci, si è prodigato per addivenire ad una soluzione soddisfacente per entrambe le parti garantendo la realizzazione in parallelo degli eventi. Siamo soddisfatti della buona riuscita di queste trattative che trovano il nostro più ampio favore – scrive Gianfranca Beretta, presidente Tecnomedia Srl, società di servizi del gruppo Tecnocasa – permettendoci di confermare la nostra convention di sabato 21 maggio e anche tutti gli incontri programmati nei mesi scorsi che coinvolgono i professionisti del gruppo. Apprezziamo l’intervento del sindaco Ricci. L’evento, dopo due anni di pandemia e quindi di stop, è infatti attesissimo da tutti gli appartenenti al Gruppo".

m. g.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?