Da sinistra: la padrona di casa Paola Pierangeli Tittarelli, Adamo Lorenzetti e 'Arsace'
Da sinistra: la padrona di casa Paola Pierangeli Tittarelli, Adamo Lorenzetti e 'Arsace'

Pesaro, 9 agosto 2019 - Per tanti anni di Rossini Opera Festival la villa di Paola Pierangeli e del compianto Rolando Tittarelli ha aperto le porte ai numerosi ospiti in occasione di una delle “prime”. Quest’anno, per XL Rof, il dopofestival è stato organizzato nel giorno dell’anteprima generale della Semiramide andata in scena alla Vitrifrigo Arena, diretta dal giovane pesarese Michele Mariotti.

L’elegante ed ospitale signora Paola, che ha ereditato la passione per il Belcanto dal padre Wolframo (già presidente della provincia, della Fondazione Rossini e fondatore della Pica laterizi), presidente degli Amici e sostenitori del Rof e vice del Friends of the Rof Festival, con questa festa ha voluto omaggiare proprio il prodigioso Michele ed anche il padre Gianfranco, inventore nel 1980 del festival rossiniano che, insieme agli invitati, hanno potuto degustare alcune specialità preparate dalla stessa signora Paola, tra cui gli gnocchi, il maialino e il crème caramel.

Tra i presenti il vice sindaco Daniele Vimini, Adriana Lora Totino Pagnani, Ida Mamiani Della Rovere, Maria Santini, Camilla Buzzi con Alex Marchetti, Miranda Paolucci, Maria Rosaria Valazzi, le famiglie Pierangeli ed Ugolini, Maurizio Gennari, Ludovico Bramanti, Giorgio Girelli, Ilaro Barbanti, Giuseppe Nicolini, Francesco Giacobbi con le rispettive signore. Inoltre Eugenio Ceccolini ed Annalisa Cinaglia, Maria Rosetta Cucchi, Aura Cosentino, Luigi Ferrari e Silvana Ratti. Tanti applausi ai protagonisti della Semiramide, interpretata da Salome Jicia, ad ‘Arsace’, l’armena Varduhi Abrahamyan, Antonino Siragusa tutti al tavolo con il sovrintendente del Rof Ernesto Palacio.