Urbino, 20 settembre 2016 - Sabato 17 il magnifico rettore dell’Università di Urbino, Vilberto Stocchi, ha consegnato il Sigillo d’Ateneo al Maestro Mario Logli.

Commozione generale in più momenti. «Sono onorato – ha detto Logli – che questo premio mi venga assegnato dall’antica e gloriosa università di Urbino, perché rappresenta in sé l’intera essenza della città, fatta non solo di bellezza ma anche di cultura e di proiezione nel tempo».

A rendere la giornata ancora più emozionante, la sorpresa finale, quando Mario Logli ha voluto chiamare accanto a sé la moglie per condividere l’omaggio e in questo modo ringraziarne la vicinanza e il contributo al coronamento di un percorso tanto prestigioso. Inevitabile qualche lacrima tra gli scroscianti e interminabili applausi dei tanti che non hanno voluto mancare.

Mario Logli è nato a Urbino e nel video che proponiamo – girato in occasione dei suoi ottanta anni da Giovani Lani e Solidea Vitali Rosati – racconta la storia della sua vita: come da Urbino arrivò a Milano dove conquistò il mondo della grafica.

"Urbino che io non posso fuggire" - Mario Logli racconta la sua città natale from GIOVANNI LANI on Vimeo.