Caldo anomalo a Pesaro il 7 marzo 2019 (foto d'archivio DiPietro)
Caldo anomalo a Pesaro il 7 marzo 2019 (foto d'archivio DiPietro)

Pesaro, 7 marzo 2019 - Questo pazzo, pazzo clima. La primavera meteorologica è appena iniziata, ma oggi sembrava di essere stati catapultati improvvisamente ad inizio estate. A confermarlo è lo stesso Osservatorio Valerio, il cui termometro alle 13.48 ha rilevato una massima decisamente anomala per il periodo, sfiorando il record storico.

La colonnina di mercurio è salita infatti fino a 24,2°, ben 12 gradi sopra la media “normale” del periodo. “E’ un valore da fine maggio – conferma Alberto Nobili, responsabile dell’Osservatorio cittadino – e per poco non è stato raggiunta la massima più alta di sempre, che risale al 2 marzo del 2008, con 24,4°”.

Il problema è che queste anomalie climatiche si susseguono sempre più frequentemente e a giudicare dalle premesse, presto si sentirà parlare anche di emergenza siccità. Dai registri del Valerio, l’ultima pioggia seria risale al 4 di febbraio, con appena 1,2 millimetri d’acqua, e in tutto il mese ne sono precipitati solo 11,8, contro una media mensile di 60,1. Marzo poi, per ora è stato asciutto e polveroso. Se continua così, sarà un vero problema.