Meteo, il responso delle Cipolle di Urbania arriverà lunedì 25 gennaio 2021
Meteo, il responso delle Cipolle di Urbania arriverà lunedì 25 gennaio 2021

Pesaro, 23 gennaio 2021 - Lunedì prossimo 25 gennaio, arriverà il nuovo responso delle cipolle di Urbania: la previsione meteo più amata del nostro territorio, seguitissima, ci darà l’indicazione per i prossimi 12 mesi e, come da tradizione ormai, tutti, chi più e chi meno, tra scetticismo e abnegazione, terremo quella previsione ben presente per tutto il 2021. In attesa della lettura, ogni anno proponiamo anche un bilancio su quanto le cipolle siano state veritiere, affidandoci alla loro "sacerdotessa", la signora Emanuela Forlini, insegnante elementare di Urbania, la vera detentrice e conoscitrice dei segreti per interpretare gli spicchi.

Aggiornamento Il responso delle cipolle di Urbania per il 2021

Ma quest’anno c’è un problema: "Io proprio non ho tenuto conto di nulla, non ho guardato com’era il tempo per vedere se le cipolle ci avevano azzeccato – dice Forlini -. Quest’anno ho avuto un disinteresse totale dovuto alla pandemia e non ho controllato nulla". Il Covid, purtroppo, ha avuto anche questo effetto, tra i tanti, ovvero avvilire le persone che hanno avuto qualche contatto con il virus e creare una sorta di noncuranza nei confronti anche quelle tradizioni più care: Emanuela Forlini ha ereditato la maestria nel leggere i 12 spicchi di cipolla bianca, esposti a Oriente nella notte di San Paolo dei Segni cosparsi di sale, dal padre e dal nonno e ha sempre perpetrato la tradizione per affetto e dedizione.

Il Covid ha avuto la triste conseguenza di toglierle anche questo attaccamento. Ricordiamo allora che nei giorni della merla (28, 29, 30 gennaio) le temperature sono state davvero alte e sopra la media, mentre le cipolle avevano predetto che in quelle date sarebbe arrivato l’inverno e che sarebbe proseguito fino a marzo: "Mi ricordo solo che a marzo c’è stato qualche giorno di neve e che poi aprile è stato molto bello", dice Forlini ora, proprio come aveva anticipato nella previsione ("solo Aprile sarà veramente bello").

Maggio è stato fresco e anche le cipolle avevano detto che l’estate sarebbe arrivata tardi; la fine sarebbe stata anticipata. In questi giorni, la signora Forlini è impegnata nel segnare le condizioni del tempo dei "giorni contarecci", quelli dal 1° al 24 febbraio, divisi in un due tornate: i giorni dal 1° al 12 gennaio corrispondono ai mesi da gennaio a dicembre, i giorni dal 13 al 24 gennaio corrispondono, all’indietro, ai mesi da dicembre a gennaio. Forlini annota cosa accade in queste giornate e poi gli appunti serviranno per integrare la previsione degli spicchi di cipolla, che comunque resta l’indicatore predominante. Lunedì avremo il responso completo.
l.o.

Le cipolle ci azzeccano? Ecco le previsioni del 2020