Un mezzo impiegato per l’emergenza neve (Fotoprint)
Un mezzo impiegato per l’emergenza neve (Fotoprint)

Pesaro, 3 gennaio 2018 - I mezzi antineve sono pronti ad intervenire ed evitare disagi nelle prossime ore. La Provincia di Pesaro e Urbino ha ricevuto dalla Protezione civile regionale un messaggio di allerta meteo per possibili precipitazioni nevose anche a bassa quota e sulla costa (oltre a possibili problematiche legate a vento e mareggiate), dalle 18 di questa sera alle 24 del 4 gennaio. «Siamo pronti ad intervenire su tutto il territorio – evidenzia il dirigente del Servizio Viabilità Maurizio Bartoli – seguendo le linee del Piano neve del nostro ente che prevede sulle strade di competenza la possibilità di attivare, oltre al personale della Provincia, 63 ditte esterne con 100 mezzi sgombraneve e 65 mezzi per il trattamento antighiaccio, con una articolazione suddivisa in zone di intervento».

LEGGI ANCHE Meteo, il calendario delle cipolle: ecco le previsioni per il 2019

Lo stanziamento dell’Amministrazione provinciale fino alla fine di marzo 2019 è di 400mila euro per attività di sgombero neve e antighiaccio. La somma prevista è la stessa dello scorso anno, anche se il numero di strade provinciali è inferiore per il recente trasferimento allo Stato della “Metaurense” nel tratto Fermignano-Urbania, della “Fogliense” da Montecchio a Lunano e della “Montelabbatese” dall’incrocio di via Solferino/via Guido D’Arezzo a Pesaro (all’innesto con la strada statale 423 nei pressi di Morciola).

LEGGI ANCHE Rimini, neve anche sulla costa. Le previsioni fino all'Epifania

Anche il Comune di Pesaro è pronto ad intervenire sulle strade comunali, quelle di sua competenza. Il piano neve è stato predisposto, come spiega Enzo Belloni, assessore alla operatività, «in modo di salvaguardare subito la circolazione nelle arterie principali come Statale, Circonvallazione, cavalcaferrovia. Abbiamo a disposizione mezzi del Comune e di Marche multiservizi, inoltre siamo convenzionati con aziende che possono intervenire in caso di neve: paghiamo loro un indennizzo per avere la reperibilità. Quando arriva l’allerta meteo regionale, le ditte sono sempre pronte anche per località come Ginestreto, Santa Marina alta, Novilara, Candelara. Anche in occasione dell’ultima nevicata i mezzi si sono dimostrati efficienti. E meglio che l’allarme neve sia arrivato ora che non c’è la scuola».

LEGGI ANCHE Previsioni, Italia al gelo per giorni

A Fano Cristian Fanesi, assessore alla Protezione civile, sta coordinando il Piano: «Abbiamo attivato – dice – le ditte convenzionate che metteranno a disposizione mezzi che getteranno sale sulla strada per evitare la formazione del ghiaccio. Nel caso di neve entreranno in azione i nostri mezzi comunali e altri dell’Aset. Inoltre sono state allertate ditte che si sono divise le zone della città e soprattutto delle campagne e che possono intervenire al momento. Per lo sgombero neve in centro, chiamiamo ditte con mezzi adatti alle vie strette. Nel marzo 2018 il Piano è stato testato con soddisfazione».

Infine, in caso di blocco stradale a causa della neve, conclude Fanesi, «Protezione civile e cb club Mattei provvederanno insieme a noi a dare ristoro ai mezzi pesanti nel caso in cui autostrada e Statale dovessero essere chiuse al traffico».