Pesaro, 7 aprile 2021 - Le previsioni meteo l'avevano annunciata e lei non si è fatta attendere. Ma la neve di aprile, si sa, è sempre una sorpresa per tutti. 

Ha iniziato a cadere in mattinata, a sprazzi mista a pioggia, lasciando tutti di stucco. Temperature in picchiata, già anche fino a 15 gradi rispetto alla media stagionale. Ma lo spettacolo della spiaggia bianca a metà aprile in tanti l'hanno voluta immortalare con foto e video. E già da ieri la neve ha imbiancato monti e tetti dell'entroterra da Urbino a Frontone.

Neve d'aprile a Pesaro (Fotoprint)

Previsioni meteo Emilia Romagna, maltempo e gelate con danni a frutteti e vigneti / MAPPA

I primi fiocchi di neve sono caduti attorno alle ore 16, per poi farsi copiosi nella tarda serata e con la temperatura che si aggirava allo zero. Dai 700 metri in su il manto nevoso aveva raggiunto circa 10 centimetri, mentre in cima ai monti Carpegna, Nerone e Catria si registrava uno spessore di 20-25 centimetri.

Fiocchi di neve anche a Piobbico, Peglio, Borgo Pace, Sant’Angelo in Vado e altri centri come Frontone; erano imbiancati pure i tetti delle case di Pergola e dintorni. Torricini e tetti imbiancati anche a Urbino, dove c’è anche la stazione Meteo “Alessandro Serpieri“ dell’Università di Urbino. Alle ore 20, dunque le 19 ora solare, sono stati misurati 8 centimetri al suolo in zona Piantata. Alle 21 c’erano -1,3° e la neve era già quasi sciolta sulla strada. Inevitabili, dunque, i problemi per l’agricoltura, in particolare per i germogli. L’ultima neve era caduta il 13 e il 14 di febbraio (giorno di San Valentino) in maniera decisamente copiosa, ma in piena pandemia e quindi con gli impianti sciistici chiusi e senza la possibilità per agli amanti dello sport della neve di potersi divertire.

Previsioni meteo