Mattia Santori (Imagoeconomica) e Matteo Salvini (Ansa)
Mattia Santori (Imagoeconomica) e Matteo Salvini (Ansa)

Pesaro, 12 febbraio 2020 - Mattia Santori sarà a Pesaro giovedì 20 febbraio. L’uomo immagine del movimento ‘6000 sardine’ farà tappa nella città di Rossini proprio lo stesso giorno in cui è previsto l’arrivo del leader della Lega Matteo Salvini. Che aprirà la campagna elettorale verso l’elezioni regionali marchigiane.

Salvini è atteso alle 18 in piazza del Popolo per un incontro pubblico, a cui poi seguirà una cena con i tesserati del carroccio sempre in città. Proprio ieri i membri del direttivo «6000 sardine Pesaro-Urbino» si sono riuniti per discutere i dettagli della manifestazione in risposta a quella leghista. Modalità di tallonamento stretto che ha già funzionato in Emilia Romagna.

Mattia Santori arriverà per il flash mob, in programma sempre giovedì 20 febbraio in piazzale Lazzarini. Dalle ore 18 ci saranno interventi e canzoni, nello stile che ha già caratterizzato le altre piazze italiane. E’ prevista anche la partecipazione del gruppo alternative rock ‘The Strays’, formato da 4 ragazzi pesaresi che hanno già partecipato alla 32esima edizione di Sanremo Rock.

Nei prossimi giorni verrà ufficializzato il programma completo dell’evento con tutte le varie iniziative. Lo stesso Santori parteciperà alla prima riunione interna delle sardine marchigiane che si svolgerà sempre lo stesso giorno della manifestazione, in cui verranno tracciate le linee guida da seguire per tutta la campagna elettorale. A cui, va ricordato, le sardine parteciperanno ancora come movimento di piazza senza candidati. Successivamente ci sarà un incontro con la stampa poco prima dell’inizio della piazza. Dall’evento ufficiale su facebook, che interessa a più di 600 persone, si legge a chiare lettere: «Le sardine tornano in mare aperto. Siete invitati a partecipare senza portare bandiere di partito, ma idee».