Matteo Ricci assieme a Valentina Ferragni
Matteo Ricci assieme a Valentina Ferragni

Courmayeur, 4 novembre 2018 -  Gioachino Rossini in alta quota. Era tutta dedicato a lui, ieri sera, la 'Rossini Alpine Opera Gala'. Nella splendida cornice di Courmayeur e con Skyway Monte Bianco, la funivia panoramica che ha trasportato i numerosi ospiti fino a 2700 metri d'altezza, con tanto di performance musicale, ha preso vita una serata di gala dal sapore magico.

A salire in alto, per ospitare uno degli eventi di punta del 150esimo anniversario della morte del compositore pesarese, non solo le sue celebri arie, ma anche le sue ricette. Una vera e propria cena itinerante tra stelle, con chef di altissimo livello come Bobo Cerea (3 stelle Michelin), Moreno Cedroni (2 stelle Michelin) e lo chef francese vietnamita Robert Vifian. Poi ancora Agostino Buillas ed Oscar Quagliarini. 

Maccheroncini alla rossini, capesante con carciofi e fegato grasso, faraona alla rossini, fingerfood sushi e cocktail barbajada: questi i patti che, accompagnati da pregiati vini, hanno allietato gli ospiti della serata. Tra cui anche diversi vip, che sono stati accolti, insieme agli altri, da uno splendido white carpet: una delle prime a Courmayeur a scendere le scale, è stata proprio Valentina Ferragni, sorella della celebre blogger, poi la madre Marina Di Guardo.

Il console Ugo Schiaratura con la moglie e il vice sindaco Daniele VImini

Creatività, gusto e passione da assaporare in una location “di frontiera”, sospesa tra Italia e Francia. "E' un onore essere qui - è intervenuto il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, presente all'evento insieme al vice e presidente del Rof, Daniele Vimini - : questa sera festeggiamo Rossini in un luogo magico, non potevamo sceglierne uno migliore".

Poi anticipa le prossime date degli eventi che lo omaggeranno: "il 13 novembre, giorno in cui ricorre esattamente la sua morte, saremo a Pesaro, al Teatro Rossini, con un emozionante Stabat Mater, poi il 14 a Parigi, nella cornice del grande anfiteatro della Sorbona, dove risuoneranno le note della Petite Messe Solennelle".

Nella serata di gala, è stato annunciato che anche Firenze renderà omaggio al Maestro Rossini il 13 novembre: la musica, dalle 19, regnerà incontrastata e  si alzerà il sipario del Teatro del Maggio per la rappresentazione di Cenerentola. E  il sovrintendente del Rof, Ernesto Palacio, sulla prossima 40esima edizione, spiega: "abbiamo programmato iniziative in tutto il mondo, a dire il vero ci abbiamo preso gusto. Intanto a Pesaro avremo come ospite, a dicembre, Patti Smith, poi inaugureremo il museo dedicato a Rossini e per il 40esimo avremo due nuove produzioni e tanti concerti in programma".

Tra ghiacciai e pareti di roccia, l'autore del Barbiere di Siviglia, è stato celebrato ai massimi livelli. Una festa in piena regola come quelle che Rossini usava organizzare nella sua villa di Passy, a Parigi, dove trascorse l'ultima parte della sua vita. Ad esibirsi, voci di cantanti d'opera di grande calibro come Daniele Antonangeli che, al Teatro delle Alpi, prima della cena, ha intonato "La calunnia è un venticello" e poi la splendida voce di Giorgia Paci, il pianoforte di Tamuna Giguashvili e sulla funivia panoramica, la performance musicale di Vanessa Scarano (clarinetto) e Daniele Rossi (fisarmonica) insieme con le letture di David Riondino. Per concludere, dj set by Club Haus 80's & Alpine Cockatail Bar. 

Intanto, dal Rof fanno sapere che, fra gli appuntamenti del 2019 si terranno 'La cambiale di Matrimonio' in occasione delle feste del Non compleanno di Rossini e a Marzo 'La scala di seta' in Oman.