Pesaro, 8 settembre 2018 – Aspettando una serie C ancora senza calendari e una serie B in attesa di capire se si manterrà a 19 squadre o verrà clamorosamente riallargata a 22, allo stadio Benelli di Pesaro Vis e Ascoli hanno mantenuto alto il rispettivo ritmo-partita in un’amichevole terminata per 1-1 con il vissino Diop a pareggiare il vantaggio ascolano di Frattesi a corredo di un test in cui le due società marchigiane hanno anche amichevolmente celebrato un compleanno congiunto per i rispettivi 120esimi anniversari.

L’allenatore pesarese Colucci ha schierato i suoi con un 4-3-3 che ha visto Tomei in porta, Hadziosmanovic, Paoli, Gennari e Rizzato in difesa, Tessiore, Botta e Buonocunto a centrocampo, Petrucci, Olcese e Kirilov in attacco.

Aspettando la sfida di campionato col Lecce, Vivarini testa invece un 4-3-1-2 con Lanni in porta, Kupisz, Padella, Brosco, D’Elia in difesa, Cavion, Casarini e Frattesi a centrocampo con Ninkovic a supporto del duo offensivo Ardemagni-Ganz.

Vis che approccia il match con l’effervescenza dell’outsider, Ascoli che tiene il campo con mestiere e che passa in vantaggio dopo 33 minuti quando, sugli sviluppi di corner, il 19enne Frattesi lavora bene un pallone nel cuore dell’area e trova la girata vincente in diagonale.

Nel secondo tempo sostituzioni massicce nell’Ascoli e inizialmente più contenute nella Vis che pareggia dopo due minuti quando il subentrato Diop indovina il colpo di testa giusto monetizzando un traversone di Petrucci.

L’Ascoli va vicino al nuovo vantaggio con Beretta che scuote la traversa su punizione, la Vis fa altrettanto con Baldé che si divora un ‘cioccolatino’ servito da Lazzari, ma l’1-1 resterà tale fino al triplice fischio confezionando una bella iniezione di fiducia per i pesaresi neopromossi in terza serie.