La parata di Tomei (Fotoprint)
La parata di Tomei (Fotoprint)

Pesaro, 15 dicembre 2018 - Vis Pesaro-Teramo è la partita del sabato sera pesarese. I biancorossi ospitano gli abruzzesi in un clima glaciale al "Tonino Benelli".

Gradi che si avvicinano allo zero, come le occasioni del primo tempo, ad esclusione di un paio di tiri non andati a bersaglio.

Secondo tempo che inizia soporifero, gli animi si scaldano alla mezz'ora quando Persia viene steso da Gianola in area e il Teramo guadagna un rigore. Ma Tomei è monumentale nel dire di no. Anche un accenno di rissa, sedata dall'arbitro sul nascere. La Vis ha l'occasione per fare bottino pieno a pochi secondi dalla fine, Diop viene messo giù in area, e Olcese si presenta dal dischetto. Traversa, e partita che finisce in pareggio a reti bianche.

La prima vera occasione per la Vis Pesaro porta la firma al 14' di Abou Diop , che da fuori prova il colpo grosso, il tiro arriva dopo un rimbalzo ed esce di un metro alla destra del portiere. Due minuti più tardi ci prova anche Tessiore da fuori, la conclusione termina alta sopra la traversa, ma è una buona Vis. Prima occasione ospite al 17', Zecca parte sul filo del fuorigioco, salta Gianola e calcia debole in bocca a Tomei. Ancora la punta senegalese al 23', Diop imbeccato da Hadziosmanovic sulla sinistra calcia in porta ma Lewandowski si oppone con il corpo.

La vera occasione del primo tempo però si materializza al 29', Briganti si ritrova in area tutto solo a due passi dal portiere, dopo un flipper. Il difensore biancorosso però calcia alto e spreca una grande occasione. Senza ulteriori emozioni si conclude la prima frazione di gara.

Nel secondo tempo il primo squillo è del Teramo, al sesto minuto Botta perde una palla sanguinosa in mezzo al campo, break di Piccioni che spara da fuori ma Tomei ci mette una pezza. Le due punte pesaresi, Olcese e Diop, si beccano due gialli nel giro di tre minuti (20'st). Al 22' st esce Tessiore, entra Balde per dare vivacità alla manovra. Cinque minuti più tardi il neo entrato Balde va vicinissimo alla prima rete stagionale, dal limite sinistro lascia partire un diagonale che sfiora il palo.

Alla mezz'ora della seconda frazione Gianola commette una sciocchezza, stendendo in area Persia. Piccioni va dal dischetto e calcia senza incrociare, ma un Tomei monumentale para il calcio di rigore. A due minuti dal termine l'occasione ghiotta per la Vis, Diop si guadagna un calcio di rigore che Olcese spara alto, chiudendo di fatto in parità la partita.