All'Aragona di Vasto arriva la quarta vittoria consecutiva della Vis
All'Aragona di Vasto arriva la quarta vittoria consecutiva della Vis

Vasto (Chieti), 25 febbraio 2018 – Non si ferma la corsa della Vis Pesaro. I pesaresi aggiungono un’altra “tacca” al suo prestigioso curriculum stagionale espugnando anche il complicato campo di Vasto sul quale non avevano mai vinto. La Vis esce dall’Aragona fra gli applausi di uno 0-2 autoritario frutto di un’eccellente interpretazione di gara. 0-2 che consente ai pesaresi di mantenersi a tiro del Matelica.

La perturbazione Burian si fa attendere e la partita si gioca come da palinsesto. Su un campo pesante, ma migliore del Benelli visto con la Jesina. E migliore è anche l’approccio della Vis che passa dopo un quarto d’ora. Quando una punizione tagliata di Ridolfi pesca l’errore del portiere vastese Camerlengo, la cui presa difettosa diventa un assist allo 0-1 spinto in rete da Baldazzi. Al 35esimo arriva il raddoppio con lo stesso copione.

Altra punizione indiretta (questa volta calciata da Boccioletti) altro errore di Camerlengo che esce a vuoto sul colpo di testa di Olcese che segna il suo primo gol del 2018. 0-2 che stordisce una Vastese che per i successivi 55 minuti non andrà mai realmente vicina a dimezzare lo svantaggio.

Non si ferma la corsa della Vis, non si ferma neanche il Matelica. La capolista regola anche la Sangiustese e mantiene i suoi 4 punti di vantaggio sull’inseguimento della Vis. I pesaresi nel prossimo turno saranno ancora in trasferta sul campo ascolano del Monticelli. Il Matelica andrà nella molisana Agnone.