Quotidiano Nazionale logo
11 apr 2022

"Ci mancava l’ispirazione Ma poi è cambiato tutto"

Banchi fa i complimenti al gruppo: "Vittoria ottenuta con un grande sacrificio. Siamo rimasti incollati a una partita che stavamo giocando con troppa frenesia"

Quanta soddisfazione c’è nel portare a casa una vittoria ormai insperata? Lo racconta Luca Banchi: "Importante e bella perché ottenuta grazie a un grande sacrificio, cercando di rimanere incollati ad una partita in cui ci era mancata l’ispirazione per buona parte di gara, con tantissime palle perse. Un atteggiamento fin troppo frenetico, quasi spaventato: mi spiace che la squadra si sia presentata con questo carico di tensione".

Riconosce i meriti di Sassari "che ha preparato benissimo il match e ha giocato una partita consistente. Ci hanno messo in difficoltà chiudendo l’area come immaginavo avrebbero fatto – dice – ma abbiamo avuto un bello spunto nel 2° periodo per riacciuffarli e poi quello decisivo negli ultimi 5’ quando sembrava che ormai la gara avesse preso una direzione, nonostante mi sgolassi per dire ai ragazzi che c’era ancora il tempo per farcela. Così è stato: siamo stati premiati e adesso speriamo di esserci tolti di dosso un po’ di pressione".

Alcuni dei biancorossi avevano avuto dei problemi fisici in settimana: "Ringrazio perciò lo staff che li ha rimessi in piedi: prepariamoci ad una gara di uguale intensità mercoledì, spero con maggior capacità di gestire le emozioni".

Sembrava davvero impossibile a un certo punto ribaltare l’inerzia, come ci siete riusciti? "La scintilla che ci ha consentito di rientrare è stato lo scrollarci di dosso una preoccupazione che nelle ultime partite non avevamo più, mentre stasera il pallone pesava troppo. La Dinamo ha messo la partita sui binari a loro più congeniali; ho sperato che fossimo capaci di riportarla dove ci trovavamo più a nostro agio, ma ci siamo smarriti e fatti irretire a livello emotivo, poi pian piano in qualche modo abbiamo trovato le risorse con grande spirito ed un quintetto che negli ultimi 5’è riuscito a darci consistenza sia difensiva che offensiva, nonostante i 4 falli di Jones".

Sconsolato Bucchi: "Una partita dura, come ci aspettavamo. Abbiamo fatto una buona difesa tenendo Pesaro a 75 punti quando nelle ultime cinque gare casalinghe ne facevano 90,5. Quindi la mia squadra ha fatto sicuramente un grande sforzo, ma non siamo riusciti a chiuderla e nel finale ci hanno penalizzato i 7 rimbalzi d’attacco con i quali loro hanno segnato 13 punti mentre i nostri 12 hanno fruttato solo 4 punti. La differenza sta qua. E ringrazio due-tre dei miei giocatori scesi in campo pur avendo problemi intestinali, tanto che Bendzius è rimasto in albergo".

Elisabetta Ferri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?