Pesaro, 21 maggio 2018 - Festa grande ad Ancona per Giuseppe Ottaviani da Sant’Ippolito, per i suoi 102 anni, prima al campo di atletica ‘Italico Conti’ e poi al vicino palaindoor, dove sotto l’egida della Fidal regionale si è tenuto l’Ottaviani Day 2018, una kermesse ad invito per atleti master. Alle 15,45 hanno preso il via le prove del disco, e alle 17,45 quelle di giavellotto. «Per una volta – ha tenuto a precisare il mitico Peppe – non ho cercato di stabilire nessun record e alcun primato. E’ stata una giornata di festa insieme a colleghi master arrivati da mezza Italia, che ho applaudito per le loro performance». Una decisione, quella di Peppe di non cimentarsi in pista, figlia di un recente infortunino. Prima dei campionati europei disputati nelle settimane scorse a Madrid, dove Ottaviani, nonostante un problema alle costole causato da un infortunio in allenamento ha conquistato la medaglia d’oro nel salto in lungo e nel peso e anche nel triplo, il Campione ha scelto di non forzare.

«Ho deciso di rimanere a riposo – ha detto – per recuperare la condizione migliore, perché da qui in avanti ci saranno molte gare a cui partecipare e voglio rimettermi in forze». Presenti alla kermesse in onore di Ottaviani anche il presidente Fidal Marche Giuseppe Scorzoso e Fabio Sturani. Giuseppe Ottaviani ha voluto lanciare innanzitutto una esortazione ai giovani: «Siate curiosi, lo sport è gioia, lo sport è salute, è bellezza; voi ragazzi dovete essere desiderosi di fare sempre nuove esperienze, di cimentarvi con chi prepara esperienze per tutti voi».

E’ stato proiettato anche il cortometraggio ‘Cent’anni di corsa’, diretto da Domenico Parrino e realizzato dal gruppo video ‘Humareels’ di Bologna. Un lavoro video sull’highlander di Sant’Ippolito che racconta come ‘Peppe’ abbia trovato nello sport un bisogno primario per l’uomo, una speranza e un nuovo inizio; che si unisce al lungometraggio ‘Il Campione’ in fase di ultimazione da parte della casa cinematografica del Friuli Venezia Giulia ‘Border Studio’ il cui trailer è stato presentato in anteprima in Regione il 7 maggio scorso. Al termine sono arrivati, spumante, torta e dolci, non disdegnati dal pluri-primatista mondiale di atletica over 100, che ha confermarlo che a lui due cose proprio non mancano: «La gioia di fare sempre nuove esperienze e l’appetito». Va detto che nel 2016, per il suo centesimo compleanno, Ottaviani ha realizzato 5 record mondiali della categoria al palaindoor, quindi nel 2017 si è messo alla prova nel pentathlon lanci a Fano, con diversi primati.