Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 giu 2022

Italservice dilaga Stravince a Napoli Finale a un passo

7 giu 2022

napoli

1

italservice

6

(1-5 p.t.)

NAPOLI FUTSAL: Lo Conte, F. Perugino, Bruno Coelho, Fernandinho, Fortino, Grasso, Hozjan, Arillo, De Simone, Peric, Amirante, Turmena, Pagliaro, Capiretti. All. Basile.

ITALSERVICE PESARO: Espindola, Tonidandel, Salas, Borruto, Canal, Obbar, Frontino, Taborda, Cuzzolino, De Oliveira, De Luca, Vesprini, Cianni, Mariani. All. Colini.

RETI: 0’24" p.t. Borruto (P), 3’28" De Oliveira (P), 5’22" Taborda (P), 9’15" Salas (P), 10’17" Cuzzolino (P), 18’17" Fernandinho (N), 17’39" s.t. Borruto (P).

ARBITRI: Micciulla (Roma 2), Iannuzzi (Roma 1), Tariciotti (Ciampino)

CRONO: Malandra (Avezzano).

L’Italservice è a un passo dalla finale. A Napoli in garauno della semifinale la squadra di mister Fulvio Colini vince dilagando. E’ un Pesaro scatenato che mette subito in chiaro chi comanda. I biancorossi vanno infatti in vantaggio dopo 24" grazie al gol realizzato da Borruto. E’ subito 0-1. Il raddoppio dei pesaresi non tarda. Al 3’ e 28" con la rete messa a segno da De Oliveira. Napoli-Italservice 0-2. Il terzo gol degli scudettati arriva al 5’ e 22" con Taborda. E’ 0-3. Il team del presidente Lorenzo Pizza è un uragano. Il poker dell’Italservice al 9’ e 15" è siglato da Salas: 0-4. I campioni d’Italia in carica calano anche la cinquina. Al 10’ e 17" tocca a Cuzzolino gonfiare la rete dei partenopei (0-5). I padroni di casa al 18’ e 17" firmano il gol della bandiera con Fernandinho: 1-5. Il primo tempo termina quindi 1-5. Nella ripresa c’è anche la doppietta del cobra (1-6). Il ritorno della serie è fissato a Pesaro al PalaFiera sabato 11 giugno.

Eventuale "bella" si disputa ancora nella tana di capitan Felipe Tonidandel e compagni lunedì 13 giugno. Ma visto come è andata in Campania, l’Italservice è molto vicina alla conquista della sua ennesima finale. E’ proprio vero che rossiniani non hanno per nulla voglia di scucirsi il tricolore dal petto. Del resto andare ad espugnare il campo infuocato dei napoletani, sostenuti da un pubblico numeroso e incontenibile, la dice lunga sullo stato di grazia dei pesaresi. "Abbiamo giocato come avevamo preparato la partita – commenta così De Luca napoletano dell’Italservice -, ma ancora non è finita. Loro verranno a Pesaro per riaprire la sfida. Abbiamo solo vinto il primo tempo di una serie che non dobbiamo assolutamente sottovalutare. Faccio anche i complimenti al pubblico partenopeo che ha sostenuto i propri beniamini dall’inizio alla fine. Per me che sono napoletano è sempre una grande emozione giocare qui". Il regolamento delle semifinali è diverso dai quarti di finale: non c’è sommatoria di gol, bensì si gioca alla meglio delle tre partite. In sostanza, chi ne vince prima due passa il turno. E Pesaro è a buon punto.

Beatrice Terenzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?