Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

"La Vis merita i playoff Ci resta l’ultima fatica"

Il tecnico Banchini: "Siamo stati sempre nella parte sinistra della classifica. Domani con l’Ancona vogliamo coronare una stagione fantastica"

Banchini, allenatore della Vis, chiede ai suoi ragazzi un ultimo sforzo. Ci sarà anche Gucci che partirà probabilmente dalla panchina
Banchini, allenatore della Vis, chiede ai suoi ragazzi un ultimo sforzo. Ci sarà anche Gucci che partirà probabilmente dalla panchina
Banchini, allenatore della Vis, chiede ai suoi ragazzi un ultimo sforzo. Ci sarà anche Gucci che partirà probabilmente dalla panchina

Tre punti per la storia, una vittoria per coronare la stagione. Perché andare ai playoff "cambia le emozioni che possiamo vivere con tutto l’ambiente ma cambia anche la percezione di ciò che abbiamo fatto. Oggi parliamo di un risultato che potrebbe essere positivo e storico. Raggiungerli sarebbe la ciliegina sulla torta", spiega mister Banchini. Ecco così l’importanza del derby contro l’AnconaMatelica. Domani, ore 17.30, al Benelli va in scena lo spettacolo marchigiano. E il tecnico biancorosso non vuole farsi scappare l’occasione degli spareggi per la serie B: "Siamo stati tutto l’anno a sinistra e dobbiamo rimanerci. Questo è il senso di portare a casa una stagione fantastica. Andare ai playoff con la Vis Pesaro mi cambia. Sono agonista, voglio vincere e pensare di fare qualcosa che abbia un senso. Ritengo che questa partita possa dare la percezione diversa a ciascuno di noi". I biancorossi, dopo otto partite senza, ritrovano Gucci, autore di sei gol stagionali. Pronto alla panchina anche Tonso, fuori Piccinini e De Nuzzo. Mancherà per squalifica pure Coppola, pedina importante della manovra della Vis. Acquadro è l’indiziato per ricoprire quel ruolo, accompagnato da uno tra Astrologo e Rossi. Di fronte l’AnconaMatelica, sesta in classifica e vogliosa di non lasciare nulla al caso. "Hanno lo stesso allenatore da tre anni (Colavitto, ndr) e hanno dato seguito al lavoro – prosegue Banchini – In attacco in tre hanno fatto 40 gol, in quattro 48. Sono prettamente offensivi. Se hanno vissuto un momento negativo nel girone di ritorno ora sono tornati ad avere entusiasmo. Si giocheranno la partita. Noi dobbiamo avere quell’energia e motivazione di fare qualcosa di diverso". Essendo l’ultima giornata di campionato bisognerà tenere un orecchio anche sugli altri nove campi. Ma lo svolgersi degli incontri delle dirette concorrenti andrà di pari passo con quanto la Vis farà vedere sul manto erboso del Benelli. "Dobbiamo essere disposti a ottenere il risultato pieno, a volerlo nei contenuti in cui siamo forti – continua il tecnico –. Quindi sapere che spazi difendere, proponendo sull’esterno perché loro sono bravi a ripartire. Un derby per tutti è importante. Se oggi possiamo pensare di giocarci i playoff il merito è della squadra, i ragazzi hanno dato tutto e si sono sempre riproposti in qualsiasi momento. Non hanno mai vissuto momenti di difficoltà, sono sempre stati sul pezzo e di questo sono orgoglioso". Concentrazione sul campo, entusiasmo sugli spalti. Il fattore campo e la tanta gente sui gradoni dovranno essere un fattore decisivo e una spinta in più. "Il rapporto tra squadra e tifoseria è sempre stato in crescendo e migliorando – analizza Banchini – Abbiamo fatto gare con tanta gente e questo ti aiuta. Il motore del giocatore è l’emozione e sentire i tifosi vicini è troppi importante". Poi, una chiusa sul futuro ancora da tecnico della Vis Pesaro. "Adesso dobbiamo pensare a un finale di stagione fatto bene. Ho un contratto fino a giugno 2023, quindi assolutamente sì". Nicholas Masetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?