Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 apr 2022

"Lo dicevo: volere è potere Adesso l’Europa è mia"

La pesarese Valentina Marra ha vinto il titolo in Bulgaria: "Me l’aspettavo. Ci ho creduto e lavorato tanto, è stata una emozione indescrivibile"

23 apr 2022
Valentina Marra raggiante mostra i muscoli dopo avere vinto il titolo Europeo
Valentina Marra raggiante mostra i muscoli dopo avere vinto il titolo Europeo
Valentina Marra raggiante mostra i muscoli dopo avere vinto il titolo Europeo
Valentina Marra raggiante mostra i muscoli dopo avere vinto il titolo Europeo
Valentina Marra raggiante mostra i muscoli dopo avere vinto il titolo Europeo
Valentina Marra raggiante mostra i muscoli dopo avere vinto il titolo Europeo

Valentina Marra è campionessa europea youth 2022 di pugilato. La pesarese ha vinto il titolo a Sofia in Bulgaria. "È il mio terzo campionato europeo – racconta l’atleta che sbaragliato il campo tra le 63 chilogrammi –. Il primo al quale ho partecipato da schoolgirl e ottenuto il massimo risultato è stato nel 2019 in Georgia, nel 2020 causa pandemia sono saltati i campionati e poi nel 2021 sempre in Georgia però da junior ho portato a casa la medaglia di bronzo. Quest’anno sono passata youth e sono partita veramente alla grande". Un oro che arriva dopo tanto lavoro: "Mi aspettavo questa vittoria perché ci ho creduto tanto, ci ho lavorato tanto e me la sentivo proprio mia: la mia mente già mi collocava sul podio nel gradino più alto. Ho intravisto quasi da subito la mia superiorità nei confronti delle mie avversarie. Quest’anno ho attraversato un periodo fatto di alti e bassi tra infortuni e intoppi vari, ma nonostante ciò non ho mai mollato perché il duro lavoro e i sacrifici ripagano sempre e questa ne è la dimostrazione". Una ragazza che ha già le idee chiare: "Il mio motto rimarrà ’volere è potere’ ed ora posso dire di averlo messo in pratica a tutti gli effetti". E che racconta così la scalata sul tetto d’Europa: "Tutt’ora faccio fatica a trovare parole per descrivere l’emozione perché ancora non ho ben realizzato l’impresa che ho compiuto, sicuramente sono fiera di me stessa e sempre più determinata a volere di più perché non mi accontento, questo è solo l’inizio di un lungo percorso che mi aspetta". La dedica e i ringraziamenti: "Questo risultato lo dedico a me stessa, perché penso di meritarmelo tutto, ovviamente ringrazio il mio maestro Antonio Raspugli senza il quale oggi probabilmente non sarei quella che sono, lui che anche da lontano mi è sempre stato vicino in ogni momento, è una parte di me. Ringrazio inoltre la tecnica federale Valeria Calabrese e il maestro Gianfranco Rosi. Un grazie anche allo sponsor personale Otello Battistelli e al nutrizionista Diego Vergoni". I prossimi traguardi: "I campionati Mondiali a novembre che si terranno in Spagna".

Beatrice Terenzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?