Diego Ciccarelli torna alla Montesi volley che la prossima stagione giocherà in serie B. Dopo tutta la trafila giovanile in casa Montesi, Ciccarelli che è nato a Pesaro nel 1997, ha dovuto rallentare il suo percorso per motivi di studio, essendo universitario fuori sede, a Perugia. Dallo scorso anno ha ripreso l’attività agonistica a Bottega e quest’anno è stato chiamato dal diesse da Massimo Antonini: "La chiamata di Antonini non me l’aspettavo – commenta...

Diego Ciccarelli torna alla Montesi volley che la prossima stagione giocherà in serie B. Dopo tutta la trafila giovanile in casa Montesi, Ciccarelli che è nato a Pesaro nel 1997, ha dovuto rallentare il suo percorso per motivi di studio, essendo universitario fuori sede, a Perugia. Dallo scorso anno ha ripreso l’attività agonistica a Bottega e quest’anno è stato chiamato dal diesse da Massimo Antonini: "La chiamata di Antonini non me l’aspettavo – commenta Diego Ciccarelli – ho accettato con entusiasmo la proposta perché è una grande opportunità poter giocare per la prima volta in un campionato nazionale per giunta nella squadra della mia città, nella società in cui sono cresciuto. Inoltre dopo aver conosciuto il nuovo coach Maurizio Fabbietti, ne ho apprezzato, sin da subito, la competenza, il desiderio di conoscere i nuovi arrivati e soprattutto la gran voglia di cominciare questa esperienza". Diego Ciccarelli porterà alla Montesi una grande fisicità dall’alto dei suoi 2 metri e 02 cm, nel ruolo di opposto farà reparto insieme a Gianluca Uguccioni e Francesco Pimpinelli. Ciccarelli è felice di questa opportunità e aggiunge: "Voglio recuperare il tempo perduto e per garantire solidità e fisicità all’attacco biancorosso". Ciccarelli continua: "Come squadra l’obiettivo primario è la salvezza, essendo una neopromossa, ma sperare in qualcosa di più non costa nulla, anche perché la squadra è ben attrezzata per riuscirci. Dal punto di vista personale invece ho l’occasione di poter migliorare tecnicamente e e potermi confrontare con giocatori di altro livello". E chiude: "Sono sicuro che ci divertiremo e faremo divertire". E chiude: "Sono sicuro che ci divertiremo e faremo divertire". Sta prendendo forma poco a poco la Montesi del presidente Marco Arzeni. Si giocherà ancora nella palestra di via Kennedy e c’è molta attesa. Da vent’anni infatti mancava un campionato nazionale maschile in città. " Un plauso alla società anche per il lavoro svolto con i giovani atleti – commenta l’assessore allo sport Mila Della Dora – ai quali viene garantito di trascorrere gran parte del tempo libero in un contesto sportivo sereno e di qualità". In effetti la Montesi è una realtà storica a Pesaro che merita di essere riconosciuta e seguita. L’anno scorso prima del Covid-19 era seconda in classica nel campionato di serie C.

b.t.