La gioia di Vale Rossi a Silverstone

Pesaro, 30 agosto 2015 - Piove sul bagnato per quasi tutti, tranne che per Valentino Rossi, che è il sole in persona e che a Silverstone è tornato imperiosamente al centro del sistema dei motori e per il suo «pupillo» Danilo Petrucci, di casa sulla pista del «Ranch», assoluto mago della pioggia che centra un incredibile secondo posto e dà una grossa mano a ricacciare più indietro Lorenzo, quarto alle spalle di Dovizioso, a 12 punti nella classifica del mondiale (le immagini della gara e del podio). Piove a dirotto per Marquez che regge il ritmo di Valentino fino a nove giri dalla fine e poi cade sprofondando lontano a 77 punti. 

Splende alto invece il sole anche sui colli di Tavullia, con il vecchio parroco don Cesare che non demorde e che corre lesto a suonare per l'ennesima volta le campane della chiesa in onore del figlio prediletto di casa e per la prima volta nella sua storia infinita trionfatore sulla pista inglese di Silverstone.

 

Intanto anche il premier Matteo Renzi si congratula su Twitter per questo trionfo italiano: