Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

Ora bisogna decidere finché il forno è caldo

21 mag 2022
franco
Sport

Franco

Bertini

Il coro della tragedia greca non ha né meriti né colpe. Non è lui il protagonista delle vicende che si susseguono sulla scena. Il coro se ne sta di fianco al palcoscenico e semplicemente commenta quanto vede esprimendo il suo giudizio freddamente. E allora ecco che il coro alza gli occhi sulle tribune della Vitrifrigo Arena durante gara 3 di Vuelle Carpegna Prosciutto – Virtus Segafredo e fra il pubblico rivede il viso familiare di Valter Scavolini e signora, debitamente nascosti dietro le mascherine, a quanto si dice indossate anche per dormire. Il coro capisce il gesto e la sua portata, sa che Scavolini in questi ultimi periodi non esce manco di casa, salvo qualche puntata in azienda, ma così solitaria e fugace che qualcuno pensa abbia costruito un tunnel da Villa Vittoria alla Chiusa di Ginestreto. Il coro capisce il peso di quella presenza, il suo significato che riporta ai tempi dell’hangar di viale dei Partigiani, sui cui gradoni di cemento, lato viale Marconi, Valter ed Elvino Scavolini, con mogli e figli, sono praticamente cresciuti. Quella presenza dice che colui che diede il nome ad una epopea trentennale sa bene quando è ora di sfidare il timore di contagio per essere presenti ad una serata che di quella epopea in qualche modo ha richiamato l’ineffabile atmosfera. Valter e Marisa Scavolini erano nel parterre quali testimoni e interpreti di un passato che non torna ma che aspetterebbe un futuro. E allora il coro è tornato a guardare sulle tribune per vedere se era presente anche colui sul quale si appuntano le aspettative perché quel futuro avvenga, per vedere se il presunto futuro "condottiero" avesse anch’egli colto il senso di quella serata in cui la presenza era praticamente una testimonianza di adesione. "Dov’è dunque Lorenzo Pizza al quale il fato e gli dei hanno affidato il futuro?", si chiedeva il coro. Ma Pizza non c’era. Questioni di lavoro, dirà un messaggero, tacitando il coro ma solo per un po’, nulla è cambiato, presto deciderà, farà, faranno, faremo. Per sua natura il coro non guarda in faccia nessuno. Se Pizza dev’essere, Pizza sia, ma da adesso, finché il forno è caldo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?