Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Pesaro prende il largo con Mariotti e Sablich

24 mag 2022

CARPEGNA PROSCIUTTO

103

ADRIA BARI

67

CARPEGNA PROSCIUTTO: Stazzonelli 33, Sablich 25, Mariotti 13, Campagnoli 7, Sgarzini 5, Nicolini 3, Pagnini 8, Prenga 6, Dia 5. All. Luminati

Adria Bari: Meistas 18, Lupo 22, Pugliese 10, Lella 9, Ravelli 2, Kazslauskis 5. All. Cazzorla.

L’Under 19 travolge l’Adria Bari 103-67 nella gara d’andata dello spareggio per accedere alle finali nazionali. Un più 36 contro la prima classificata della Puglia che la dice lunga sui valori in campo e che dovrebbe mettere al riparo da ogni rischio la qualificazione nelle Top 16 della squadra di Giovanni Luminati, prima nel suo girone. Una partita a senso unico, con 4-5 bombe a segno nelle prime azioni: Mariotti e Sablich (foto), subito caldi, hanno portato al largo ai biancorossi già nel primo quarto, terminato 35-14. La gara si è così spianata e la Vuelle ha stabilizzato le energie, aumentando il vantaggio un quarto alla volta (56-29 all’intervallo; 80-50 a fine terzo quarto) sino al suono della sirena, con Prenga e Dia che hanno retto l’urto sotto canestro, dominando a rimbalzo. Peccato per l’infortunio di Mariotti nel secondo tempo: una botta alla gamba da valutare. Presente un bel pubblico nella palestra di Baia Flaminia, con Davide Moretti sugli spalti a tifare, oltre allo staff dirigenziale, con Costa, Magnifico e Cioppi. Giovedì a Bari la gara di ritorno per volare alle finali nazionali di Ragusa, dal 6 al 12 giugno. "Abbiamo fatto una buona prima gara – dice coach Luminati – specie a livello offensivo, una prova che speriamo di replicare nella gara di ritorno dove servirà una partita consistente per chiudere il discorso, perché giocare in trasferta, dopo un lungo viaggio, cambia le carte in tavola. Sarà l’ultimo atto di una stagione importante sia dal punto di vista del lavoro che del miglioramento dei ragazzi, però bisogna essere consapevoli che per volare in Sicilia manca l’ultimo sforzo".

e.f.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?