Un anno fa, questa era la settimana in cui la Vis Pesaro si apprestava a ritrovarsi in ritiro per il via agli allenamenti preparatori alla stagione. Un anno dopo, il Covid ha stravolto le tempistiche abituali: perché in Serie C c’è ancora chi gioca, mentre non esiste ad oggi una data di ripartenza del primo campionato post-covid. Esiste però un’indicazione di massima: quella di far ripartire i campionati professionistici nell’ultima settimana di settembre e, su quella, la Vis si sta orientando. In settimana la dirigenza ha stilato con...

Un anno fa, questa era la settimana in cui la Vis Pesaro si apprestava a ritrovarsi in ritiro per il via agli allenamenti preparatori alla stagione. Un anno dopo, il Covid ha stravolto le tempistiche abituali: perché in Serie C c’è ancora chi gioca, mentre non esiste ad oggi una data di ripartenza del primo campionato post-covid. Esiste però un’indicazione di massima: quella di far ripartire i campionati professionistici nell’ultima settimana di settembre e, su quella, la Vis si sta orientando. In settimana la dirigenza ha stilato con mister Galderisi un’ufficiosa tabella di lavoro: raduno a Pesaro tra il 4 e il 6 agosto, una settimana di allenamenti al Benelli per poi andare in ritiro subito dopo Ferragosto. Ritiro che dopo quattro anni non si svolgerà più a Cantiano: la Vis si sta orientando su altre location salutando il Catria e la Locanda del Brolio in cui furono partorite le Vis di Sassarini, Riolfo, Colucci e Pavan. Quella di Galderisi nascerà altrove: forse nelle Marche, ma si stanno sondando anche sedi fuori regione. Per il ritiro ci sono già nove calciatori: Puggioni, Lelj, Gennari, Nava, Ejjaki, De Feo, Marcheggiani, Lazzari, Pannitteri. A questi se ne aggiungono altri tre sotto contratto che non hanno certezze ferree di far parte del progetto: Voltan è sul mercato, così come si valutano altre sistemazioni per Bianchini e Adorni (che tornerà dal prestito all’Imolese) ascoltando le intenzioni dei calciatori. E i nuovi arrivi? La lista dei desideri comincia a fare capolino soprattutto in attacco. Vedi Rachid Arma andato a scadenza col Vicenza e Ettore Marchi che ha un altro anno di contratto col Monza che lo ha girato in prestito alla Juventus Under23 con cui sta ancora giocando i playoff. I procuratori dei due centravanti hanno confermato che Pesaro è una possibilità, ma che rientra in un bel mazzo di pretendenti.

Il diesse della Vis Claudio Crespini ricorda come "siamo ancora a livello di idee, ma ben lontani da imbastire trattative. Per sbloccare il mercato serve che il Consiglio Federale di mercoledì e la successiva assemblea di Lega ci diano finalmente le regole sull’impiego degli under. Sembra molto probabile la soglia minima di titolari per ricevere i contributi salirà da tre a quattro-cinque under". Giovani che la Vis potrebbe canalizzare in mezzo al campo: "In attacco e in difesa abbiamo già elementi d’esperienza - ricorda Crespini - A centrocampo (dove la Vis ha un terreno vergine avendo sotto contratto solo Ejjaki e Lazzari, ndr) vogliamo un top player della categoria spalleggiato da diversi under di alta qualità". Intanto la Lega Pro ha fissato per il 5 agosto il termine ultimo in cui presentare la domanda d’iscrizione alla Serie C 2020-21.

Daniele Sacchi