Il ciclismo riprende seppure lentamente l’attività agonistica e i corridori di casa nostra si mettono in luce. In diretta televisiva è andato Raffaele Radice (Sangemini-Trevigiani di Montappone) che nel Trittico Lombardo è stato a lungo in fuga con altri quattro compagni d’avventura prima di essere...

Il ciclismo riprende seppure lentamente l’attività agonistica e i corridori di casa nostra si mettono in luce. In diretta televisiva è andato Raffaele Radice (Sangemini-Trevigiani di Montappone) che nel Trittico Lombardo è stato a lungo in fuga con altri quattro compagni d’avventura prima di essere ripreso dal vincitore Gorka Izaguirre dell’Astana con Nibali arrivato 5°. Grande soddisfazione per l’ex atleta dell’Alma Juve Fano che ha visto anche la fanese Sara Gorini che corre per la Awc Re Artù di Forlì piazzarsi al 1o° posto nella gara Allieve disputatasi a Cerbara di Città di Castello. La sua compagna di squadra, Alice Palazzi di Montelabbate è stata invece nei giorni scorsi convocata dal coordinatore delle squadre nazionali Davide Cassani a Montichiari (Bs) insieme ad altre otto ragazze per una serie di allenamenti su strada riservati alla categoria Donne Juniores. Matteo Carboni (Biesse Arvedi) 20 anni di San Costanzo ha già conquistato un brillante 8° posto al Campionato italiano su strada Under 23, mentre il più famoso fratello Giovanni Carboni (Bardiani Csf) ha chiuso al 20° posto nella classifica generale e al 7° nella speciale classifica giovani, La Route d’Occitanie in Francia dall’1 al 4 agosto. Anche sulle strade del pesarese si dovrebbe iniziare a correre. L’appuntamento è per sabato 22 e domenica 23 agosto prossimi quando sul Circuito ciclistico "Enzo Marconi" di Fano si disputerà il 15° Trofeo Color Service-14° Memorial "Omer Giommi" riservato alle categorie Esordienti e Allievi.

s.c.