Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Rientra Belinelli, out Cordinier. E c’è il ritorno di Hackett dopo sette anni al palas

Daniel Hackett non gioca più una partita a Pesaro dal lontano 2015, con Milano
Daniel Hackett non gioca più una partita a Pesaro dal lontano 2015, con Milano
Daniel Hackett non gioca più una partita a Pesaro dal lontano 2015, con Milano

La platea dell’astronave stasera avrà la possibilità di veder giocare quasi tutti gli assi a disposizione di Scariolo. Rientra infatti, dopo 40 giorni di assenza per un problema muscolare, Marco Belinelli. Gli farà posto Isaia Cordinier: il francese è out un paio di settimane per i postumi di un trauma contusivo alla spalla sinistra riportato nell’ultimo turno di campionato contro Trento, battaglia vinta soltanto ai tempi supplementari grazie ad una tripla di Hackett che ha rotto gli equilibri di un match che era diventato scorbutico.

Alla vigilia della trasferta di Pesaro, dove torna a giocare a distanza di sette anni, Daniel, ha rilasciato al sito ufficiale del suo club dichiarazioni contenute: "Ci aspetta una partita che vogliamo e dobbiamo vincere per mantenere il nostro ruolino di marcia. Affrontiamo un avversario che viene da un buon momento ed è in forma - sottolinea il play -. Vogliamo scendere in campo determinati e concentrati a fare quello che sappiamo. Siamo consapevoli che ogni partita per noi è fondamentale. Siamo in un periodo in cui è necessario giocare la miglior pallacanestro possibile perché le partite in questo momento contano e pesano. Vogliamo approcciare ogni partita allo stesso modo, con concentrazione e voglia di vincere".

Un mazzo di assi dal quale Scariolo deve solo scegliere: già in cabina di regia può alternare Hackett, Pajola, Mannion e Teodosic. Tanto che gli ultimi due, dall’arrivo di Daniel che ha preso subito le redini del gruppo, giocano più spesso ormai nello spot di guardia. A questo punto Ruzzier è finito un po’ fuori dalla rotazioni. Un giocatore di cui si parla poco, ma che ha una concretezza spaventosa, è Kyle Weems, bel rebus da marcare nel ruolo di ala piccola per la Carpegna Prosciutto. Sotto i tabelloni è cresciuto moltissimo Jaiteh (che viaggia a 11,4 punti e 7,7 rimbalzi), un centro verticale contro il quale sarà stimolante giocare per Tyrique Jones, anche se gli rende diversi centimetri: Jones e Jaiteh, fra l’altro, sono i più precisi nel tiro da due di tutta la serie A. Più in difficoltà Sampson, in area fa spesso più legna da Tessitori, mentre da numero quattro l’arrivo di un big come Toko Shengelia (gioca 27’ di media) ha di fatto ridotto il minutaggio di Alibegovic che comunque, quando si accende, è un bel giocatore. E occhio al tiro di velluto di Hervey. La Vuelle, come si dice in gergo, ha le mani piene.

e.f.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?