Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Sangiustese, non basta il bel finale Urbino in festa per tre punti d’oro

Locali avanti con Calvaresi e Pierucci, i rossoblù accorciano con Iori e negli ultimi minuti sfiorano il pareggio

Mauro Iori
Mauro Iori
Mauro Iori

2

SANGIUSTESE

1

(4-4-2): Stafoggia D. 6,5, Nisi 6,5, Tamagnini 6,5, Dalla Bona 6,5, Giunchetti 6, Giovane 6,5, Pierucci 6,5 (18 st Fontana 6), Calvaresi 7, Mainardi 7, De Angelis 6,5, Morani 6,5. All. Ceccarini A. (7).

SANGIUSTESE (4-4-2): Barufaldi 7, Tomasetti 6, Stortini 6 (27’ st Iacoponi 6,5), Iuvalè 6,5 (39’ st Casati sv), Basconi 6 (24’ st Pagliarini 6), Monserrat 6,5, Ciucani 5,5 (31’ st Marcaccio 5,5), Forò 5,5, Iori 6,5, Ercoli 6, Tassi 6 (14’ st Zira 6). All. Viti 6.

Arbitro: Fiorentino di Ercolano.

Reti: 47’ pt Calvaresi rig., 14’ st Pierucci, 45’ st Iori rigore.

Partita da mille emozioni al Montefeltro. Primo tempo avaro di emozioni con la Sangiustese che parte meglio ma non crea pericoli dalle parti di Stafoggia. All’11 punizione dal limite di Dalla Bona, la palla finisce alta sopra la traversa. Al 30’ ci prova Forò dalla distanza, ma il pallone non centra lo specchio della porta. Al 44’ la svolta della partita, fallo al limite su Calvaresi, ammonito Forò nell’occasione, calcia Dalla Bona e un giocatore della barriera tocca con il braccio. È calcio di rigore. Dagli undici metri Calvaresi trasforma con freddezza.

Il secondo tempo è un tourbillon di emozioni. Al 9’ contropiede di Calvaresi per Tamagnini, pericoloso tiro cross sul fondo. Ed ecco il raddoppio dell’Urbino: Pierucci è bravo e lucido a trafiggere Barufaldi in uscita. Due minuti dopo ancora Pierucci semina il panico ma il tiro a botta sicura è respinto da un difensore in angolo.

Il finale è pirotecnico con la Sangiustese che preme sull’acceleratore. Al 45’ l’arbitro assegna il rigore per fallo in area di Calvaresi, dal dischetto trasforma Iori. Inizia il recupero e trema la traversa dell’Urbino al 47’ per un calcio da fuori area di Casati deviato da un difensore. All’ultimo respiro la Sangiustese reclama inutilmente la concessione di un rigore, la partita termina con la vittoria dell’Urbino che fa un balzo importante avanti grazie anche ai risultati provenienti dagli altri campi. Nell’Urbino da segnalare le prestazioni di Calvaresi e Mainardi. Tra gli ospiti si sono fatti apprezzare Iuvalè e Iori su tutti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?