Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 mag 2022

Tra Vuelle e playoff, la Gevi che perde pezzi

La formazione campana sta smobilitando dopo la salvezza: Vitali e Lombardi rescindono e vanno in A2. I biancorossi si giocano il sogno

6 mag 2022
I giocatori e i tifosi insieme verso Napoli, gara che potrebbe dare a Pesaro il ritorno ai playoff
I giocatori e i tifosi insieme verso Napoli, gara che potrebbe dare a Pesaro il ritorno ai playoff
I giocatori e i tifosi insieme verso Napoli, gara che potrebbe dare a Pesaro il ritorno ai playoff
I giocatori e i tifosi insieme verso Napoli, gara che potrebbe dare a Pesaro il ritorno ai playoff
I giocatori e i tifosi insieme verso Napoli, gara che potrebbe dare a Pesaro il ritorno ai playoff
I giocatori e i tifosi insieme verso Napoli, gara che potrebbe dare a Pesaro il ritorno ai playoff

La Gevi Napoli che fa? Perché alla fine occorre capire se la formazione campana ha gli occhi della tigre per l’ultima di campionato domenica, oppure è un gatto sornione steso sul divano della salvezza raggiunta. Ebbene gli indizi sono in contraddizione. Se è vero da una parte che la formazione partenopea sta facendo una grande promozione per portare i tifosi al palazzo per la grande festa finale della salvezza, è altresì vero – e questa è la notizia positiva per la formazione di di Banchi – che due giocatori hanno lasciato o sono in procinto di lasciare la squadra: Erik Lombardi ha rescisso per andare a Treviglio, l’altro è Luca Vitali che andrà a Cantù: entrambi in A2 a giocare i playoff. Quindi da una parte c’è la preoccupazione dell’ultima partita bandiera in attesa del prossimo campionato, ma dall’altra si potrebbe dire che Napoli sta un po’ smobilitando. Fattore questo che aiuterebbe non poco la Carpegna Prosciutto che arriva invece sotto il Vesuvio con la voglia di andare a prendersi i due punti in palio e quindi entrare nei playoff.

Una squadra che si sta allenando con la giusta testa proprio in attesa di questo match che può essere uno spartiacque – sperano i tifosi – con il passato delle vacche magre. Perché sulla scorta del risultato che si avrà domenica a Napoli potrebbero muoversi diverse cose. Fra queste anche la possibilità che lo sponsor possa passare da Carpegna Prosciutto direttamente a Beretta, e cioè un marchio che campeggia anche in tutti i grandi stadi di calcio. Perché le voci che girano sono anche queste in vista del prossimo campionato.

La situazione all’interno della squadra è delle migliori anche se occorrerebbe capire, ma questo è difficile da sapere, quali sono le sirene che stanno circolando, quelle che potrebbero distrarre i giocatori. Per esserre

più chiari le richieste e le squadre che si stanno facendo avanti, attraverso i procuratori, per collocare i giocatori più interessanti della formazione di Banchi. Naturalmente in cima alla lista di gradimento c’è il pivot Jones che si è aperto una prateria davanti dopo le prestazioni in questo campionato sul circuito italiano ed europeo.

Questo è l’unico pericolo che potrebbe correre, psicologicamente, la Carpegna Prosciutto nell’avvicnamento al match dell’anno. Perché di questo si tratta.

Ieri nel frattempo tutto il basket nazionale e tutti gli osservatori erano alla Vitrifrigo Arena per vedere all’opera tutti i prospetti, perché si scontrano in questi giorni i giocatori under 19 nella Next Gen Cup (servizio a pagina 8). Un pieno di allenatori, tutti in tribuna a guardare i futuri e possibili speranze da portare, nel caso, nella massima serie.

L’intervallo tecnico in attesa di capire cosa accadrà a partire da domenica alle 20,45 quando tutte le formazione scenderanno in campo per decidere la griglia dei playoff. Perché per il resto è tutto segnato: scendono Cremona e Bologna2, dopodiché tutto il resto rimane nel limbo e guarda gli altri. Il tutto sperando che, da lunedì, non ci siano, tra quelli in ‘tribuna’, anche i giocatori della Vuelle.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?