Sandro Cangini ha 57 anni, è nato a Riccione. Ha esordito nella Primavera del Rimini, quindi è passato al Rivazzurra, e due anni al Real Montecchio in promozione (22 gol) e due a Sant’Arcangelo (serie D) con 7 e 11 gol. La Vis lo chiama nell’85-86 e ci resta tre anni segnando 10 gol più 3 negli spareggi di Senigallia, tutti decisivi, poi 7 gol in C2, e infine 15 in C1 l’anno dopo. Dalla Vis Cangini va all’Ancona (serie B, 1 gol), al Palermo in C1 (6 gol il primo anno e 7 il secondo, senza rigori, promosso in B). Da quel momento lo condizionerà la pubalgia: 1 gol alla Ternana in C1 (promosso in B), poi il ritorno in D a Riccione (11 e 7 gol) Jesi (8 gol da campionato iniziato), ancora Montecchio (Eccellenza 8 gol), Foligno (D, 5 gol all’andata), Asar Riccione (Eccellenza 8 gol), infine Urbania (8 gol in D).