Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 lug 2022
5 lug 2022

Vigilar "firma" Raffa Ora la regia è completa

5 lug 2022

La Vigilar ha il suo nuovo libero. Si chiama Mattia Raffa, classe ’96, con un passato a Mondovì e Brugherio (ex compagno di squadra di Stefano Gozzo), ricoprirà il ruolo di "ministro della difesa" nella prossima stagione in serie A3 maschile. Il giovane, cresciuto nel Milanese, completerà il reparto difensivo affiancandosi al virtussino Luca Gori: "Al termine della stagione appena trascorsa, Fano si è fatta subito sentire – afferma Raffa – e l’interessamento nei miei confronti mi ha fatto subito piacere. Peraltro Stefano Gozzo, con il quale ho giocato a Brugherio due anni fa, ha parlato molto bene di Fano, società ambiziosa con un progetto importante. Penso di essere venuto nel posto giusto al momento giusto sia per me che per la società". Il nuovo libero virtussino, negli ultimi due anni, ha vissuto emozioni contrastanti: "Due anni fa – afferma Raffa – è stata una stagione esaltante con la promozione in A2 sfiorata con Brugherio. Nell‘ultima stagione invece con Mondovì in A2 le cose sono andate meno bene, ecco perché ho una gran voglia di ricominciare a lavorare e riscattarmi quanto prima".

Il lombardo prenderà il posto dell’indimenticabile Andrea Cesarini che per tre anni ha dominato la seconda linea fanese, lasciando un ricordo indelebile tra i suoi tifosi. Per Raffa che deve prendere il suo posto, uno stimolo in più: "Sostituire un giocatore come Cesarini non è facile – conclude Raffa – io sono però un gran lavoratore che ha tutta l’intenzione di crescere e trascinare la squadra. Vengo da una categoria superiore in cui la velocità del pallone era diversa, sono pronto a trasmettere tutta la mia esperienza acquisita". In casa Vigilar, dunque, si completa il ruolo di libero con un giocatore che saprà unire all’esperienza anche spiccate doti atletiche e tecniche. Comincia a prendere forma il roster virtussino anche se ancora mancano alcuni tasselli fondamentali.

b.t.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?