Rachid Arma è in cima alla lista dei desideri della Vis Pesaro. L’attaccante marocchino classe ‘85 è un vero top player per la Serie C, nella sua carriera ha vestito le maglie di Vicenza, Triestina, Pordenone, Carpi, Torino e Spal per citarne alcune. Nella passata stagione un ruolo da co-protagonista nel Vicenza di Mimmo Di Carlo che ha vinto in anticipo il campionato del Covid. In questo campionato mozzato dal virus è riuscito comunque a segnare 4 reti, più due in...

Rachid Arma è in cima alla lista dei desideri della Vis Pesaro. L’attaccante marocchino classe ‘85 è un vero top player per la Serie C, nella sua carriera ha vestito le maglie di Vicenza, Triestina, Pordenone, Carpi, Torino e Spal per citarne alcune. Nella passata stagione un ruolo da co-protagonista nel Vicenza di Mimmo Di Carlo che ha vinto in anticipo il campionato del Covid. In questo campionato mozzato dal virus è riuscito comunque a segnare 4 reti, più due in coppa. Ma se si guarda il totale in carriera sono numeri che fanno venire i brividi. In 316 presenze totali in Serie C ben 118 gol. Numeri da infarto, numeri da macchina da guerra. Il suo contratto con i freschi vincitori del girone B è scaduto il 30 giugno, e difficilmente i vicentini proporranno un rinnovo in cadetteria. Arma è un giocatore che piace tanto alla società di via Simoncelli, ma che avrà su di sé gli occhi di mezza Serie C. Per convincerlo, oltre ai soldi, servirà mettere sul piatto un progetto sportivo che lo appassioni arrivato a 35 anni. Credenziali che la Vis Pesaro conta di avere, aggiungendosi così alla lista delle pretendenti per l’attaccante marocchino. Che al Tonino Benelli ha già segnato, poco prima dello stop dei campionati. In quel Vis Pesaro-Vicenza, terminata 1-1, con reti proprio di Arma e per i pesaresi del vicentino Lelj. Un nome che si aggiunge a quello di Ettore Marchi, sempre per quanto riguarda il parco attaccanti. La punta del Monza, ora in prestito alla Juve U23, era stata già cercata dal diesse Crespini ai tempi di Gubbio. Marchi ha un contratto che lo lega ai brianzoli fino a giugno 2021, ma i buoni rapporti tra i biancorossi e il club di Berlusconi (vedi prestito Di Munno) potrebbero facilitare la trattativa. Capitolo giovani Samp: ieri Borozan è stato molto chiaro, "ci aspettiamo gli under migliori". In questo senso piace Felice D’Amico, classe 2000, che ha già esordito in Serie A e potrebbe tornare di moda Bahlouli, attualmente in prestito al Cosenza in Serie B. Su Farabegoli molto dipenderà dalla volontà del calciatore, che ha sirene dalla Serie B. Per l’attaccante del Trestina, Federico Benedetti, la trattativa prosegue. Nonostante i 19 anni ha già messo in fila 5 gol in Serie D, gli umbri chiedono un conguaglio e la Vis sta lavorando per un altro tipo di soluzione. Un colpo che comunque non condizionerà le scelte sui top player.

Riccardo Damiani