Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Vis, sette giorni di passione per il derby

Da domani riprende la preparazione per la gara che vale un campionato sabato con l’Ancona, playoff in palio, si spera in Tonso e Gucci

Gavazzi in azione a Imola, la Vis dovrà prima di tutto non subire gol con l’Ancona anche se un pareggio probabilmente non basterà
Gavazzi in azione a Imola, la Vis dovrà prima di tutto non subire gol con l’Ancona anche se un pareggio probabilmente non basterà
Gavazzi in azione a Imola, la Vis dovrà prima di tutto non subire gol con l’Ancona anche se un pareggio probabilmente non basterà

Servirà una grande prestazione. Forse la migliore della stagione. Per vincere il derby contro l’AnconaMatelica e qualificarsi ai playoff. Dentro o fuori. La Vis Pesaro sabato prossimo, il 23 aprile alle 17.30, si giocherà l’intero campionato in una sfida secca. Lo farà con la spinta del proprio pubblico. La società biancorossa ha premuto su questo tasto iniziando a promuovere il match con una settimana di anticipo. Varie scontistiche e prezzi ribassati rivolti a famiglie e giovani. Come per dire: venite al Benelli e supportateci. Ma poi sul campo che Vis si vedrà? Quella che aspetta chiusa dietro alla linea della palla nell’attesa dell’errore avversario o quella, più rara, che gioca a viso aperto alla ricerca dei tre punti? Mister Banchini, dopo la caduta di giovedì per 1-0 a Imola, ha detto che "pensare a una gara arrembante dove giocare uno contro uno a tutto campo non aveva senso ma questo dovremo farlo con l’AnconaMatelica. L’attitudine e l’atteggiamento saranno diversi".

I numeri, per quanto visto in campo, dicono che la Vis è il terzo peggior attacco del girone con 35 reti segnate. Meno solo il retrocesso Grosseto (29) e la Fermana (30) che giocherà i playout. Nessun giocatore è in doppia cifra, il capocannoniere è Cannavò a quota 8, seguito dalle altre pedine del reparto offensivo, ovvero Gucci a 6, Tonso a 5 e Marcandella e De Respinis a 4. Ecco, la Vis con questi cinque giocatori ha siglato oltre il 77% delle reti di squadra. Il resto della rosa ha fatto un bottino di otto gol. Da qui tutti i problemi della produttività in termini di gioco. Pochi inserimenti dei centrocampisti, esterni che prima pensano alle chiusure e a dare equilibrio, difensori poco propositivi e azioni corali ridotte. Con l’AnconaMatelica serviranno quindi i migliori Gucci e Tonso per dare più sostanza e vivacità alla squadra. De Respinis non ha mai fatto gol in tutto il 2022 e non timbra il cartellino da quattro mesi, Marcandella ha le possibilità ridotte di fare bene partendo quasi sempre dalla panchina – titolare solo otto volte in 27 presenze –, mentre Silenzi non si è ancora sbloccato in maglia Vis. L’unico con più alti che bassi è stato Cannavò.

La squadra ieri ha riposato. Dopo Pasqua, riprenderà ad allenarsi domani pomeriggio. Martedì doppia seduta, mercoledì e giovedì ancora pomeriggio, con rifinitura venerdì mattina. L’ultima settimana della regular season ha inizio. Con la speranza di fare risultato nel derby – con alcune difficili combinazioni sugli altri campi potrebbe bastare anche il pareggio – e averne almeno un’altra a disposizione.

Nicholas Masetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?