Vuelle Per Vildera e Zanotti firme in arrivo

La società biancorossa è in attesa. Aperta anche una finestra con Filloy. Intanto Andrea Cinciarini pare stia trattando con Brescia

Vuelle Per Vildera e Zanotti firme in arrivo

Vuelle Per Vildera e Zanotti firme in arrivo

Tutti, da Pino Sacripanti in giù, si stanno girando i pollici. Perché sono tutti in attesa delle firme e delle risposte. La società ha fatto le sue offerte per cui non resta solo che attendere. Ma per una questione o per un’altra ancora è tutto fermo. Simone Zanotti ha il contratto nelle mani ma è rientrato ieri dalla vacanze per cui deve leggere e poi firmare, ma in società sono ottimisti sul buon esito di questa trattativa. Una bella proposta – sotto il profilo finanziario – è stata fatta anche Vildera, ala forte di 2,05 in uscita da Trieste. Ma è appunto in uscita, nel senso che deve avere ancora però il via libera dalla società giuliana e su questo fronte siamo alla prese solamente con la burocrazia. E finché non c’è il nullaosta anche su quel fronte non si muove nulla. Un altro abboccamento è stato fatto con Filloy una guardia-portaerei, giocatore che ha navigato molto mari e che pare non costi nemmeno poco. Per questa guardia di scuola argentino si sta battendo e sperando toccando soprattutto un tasto: vuole riavvicinarsi alla sua compagna per cui più è vicino casa e meglio sta. E Pesaro potrebbe offrire soldi e vicinanza.

Siccome sembra di stare in Borsa ad osservare la corsa delle materie prime "più squadre che giocatori", l’importante sarà capire alla fine e "una volta fatta l’ossatura degli italiani", quanto resterà in cassa per l’ingaggio dei due americani. Cifre alte? Cifre basse? Questo ancora non si è capitato. Intanto arriva un vaticinio sul prossimo campionato da Pierluigi Marzorati in arrivo a Pesaro per il torneo torneo europeo di basket over: "Ho detto che la prossima stagione si lotterà per un solo posto in A1 perché uno, conoscendo come lavora Pino Sacripanti è già assegnato a Pesaro".

Intanto per restare nel circondario del basket locale Jasmine Repesa è approdato sulla panchina di Trapani e cioè una formazione con un budget molto alto tanto che per salire in A ha speso per i due americani 600mila euro e cioè poco meno dell’intero gruzzolo che ha messo sul tavolo la Carpegna Prosciutto lo scorso campionato.

Per quello che riguarda Cinciarini, che sembra abbia rifiutato le offerte di Cantù in serie A2, pare si sia aperta una trattativa con una delle formazioni più forti del massimo campionato e cioè Brescia.

m.g.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su