Elezioni Regionali Emilia Romagna, è ancora un rebus la data del voto
Elezioni Regionali Emilia Romagna, è ancora un rebus la data del voto

Bologna, 17 giugno 2019 - Rimane un rebus la data delle prossime elezioni regionali in Emilia-Romagna. Al momento, l’unica scadenza certa è quella del 23 novembre, termine della legislatura. Una prima finestra possibile sarà dunque tra l’autunno e gennaio 2020. Va detto che lo slittamento alle prime settimane dell’anno prossimo consentirebbe alla Regione di approvare il bilancio, evitando così l’esercizio provvisorio, che limiterebbe l’azione dell’ente, mese per mese, all’ordinaria amministrazione, con margini di spesa estremamente ridotti. Poiché, secondo la legge nazionale, il voto si deve tenere «non oltre il sessantesimo giorno successivo al termine del quinquennio», il termine ultimo per indire le regionali sarebbe il 26 gennaio 2020.

Ma su ogni ipotetico calcolo pende ora la spada di Damocle di una possibile crisi di Governo. Se, a Roma, Lega e Cinque stelle dovessero considerare esaurita la loro esperienza alla guida del Paese, se i tempi lo concederanno la data delle elezioni politiche e quella delle regionali potrebbero essere accorpate in un unico election day. Al momento - con un orecchio a ciò che accade a Roma – sull’onda delle vittorie alle amministrative di Ferrara e Forlì il centrodestra preme perché per la Regione si vada alle urne al più presto possibile.

LEGGI ANCHE Elezioni Emilia-Romagna, Bonaccini pronto al bis. "Alleanza civica, ricetta per vincere"