di Maria Silvia Cabri

Ente Certificazione Macchine di Valsamoggia (Bologna) è un ente indipendente di certificazione, ispezione, testing e formazione. Negli anni, Ecm ha ampliato i propri settori di intervento e l’offerta dei servizi, attraverso l’ottenimento di accreditamenti e notifiche, come spiega il direttore dei servizi e presidente Luca Bedonni (foto).

Come nasce l’azienda?

"Oltre venti anni fa, a Savignano sul Panaro, due imprenditori, Antonio Bedonni, mio padre, e Andrea Secchi (cui è subentrata in qualità di vice presidente la figlia Federica Secchi, ndr) grazie alla loro lungimiranza, hanno dato vita ad un sistema di certificazioni nel mondo delle macchine, dai carrelli elevatori ai torni, trapani, macchine movimento terra, trattori, mezzi automatici".

Di cosa vi occupate?

"Le aziende, per potere immettere sul mercato un proprio prodotto (macchine, dispositivi medici, dispositivi elettrici, elettronici), devono avere una certificazione CE e rispettare le relative normative di riferimento. Se gli esiti sono positivi, ed ottengono la certificazione, possono inserire il loro prodotto nel mercato".

Che settori trattate?

"Siamo nati nel campo delle macchine, poi ci siamo ampliati, sia come numero di dipendenti che come accreditamenti da parte della Commissione europea come Organismo notificato nr. 1282. Siamo tra i primi dieci al mondo come numero di accreditamenti; inoltre siamo accreditati per la certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità per i seguenti standard internazionali: EN ISO 9001 ed EN ISO 13485, nonché siamo Laboratorio di Prova accreditato secondo lo standard ISO 17025".

Poi vi è il settore dei dispositivi medici…

"Negli ultimi anni gli accreditamenti sono cresciuti con riferimento alla marcatura dei certificati CE dei dispositivi medici. Al riguardo nel luglio scorso abbiamo inaugurato la nuova specifica sede di Valsamoggia di fianco a quella già esistente".

Avete più sedi?

"Quella principale è a Valsamoggia, cui si aggiungono altri 13 stabilimenti in giro per il mondo: Cina, Corea, Stati Uniti, Israele, India, Argentina. Qui ci occupiamo di certificare prodotti che vogliono essere esportati in Italia e al contempo prodotti italiani da vendere all’estero".

Quali i vostri punti di forza?

"Siamo una società privata; rispetto ad altre organizzazioni garantiamo risposte immediate in tempi certi nonché un rapporto costante con il cliente e la massima competenza dei nostri tecnici laureati".

Cos’è la camera anecoica?

"Un ambiente in laboratorio privo di interferenze elettromagnetiche per testare i dispositivi elettrici ed elettronici dal punto di vista della compatibilità elettromagnetica. Permette di effettuare prove e misurazioni in condizioni controllate, al fine di valutare le emissioni elettromagnetiche dei prodotti e macchinari testati, consentendo ai clienti si seguire da remoto le attività di testing e vedere i risultati in tempo reale".