Lo scorso anno gli abbonati al Ravenna in serie C sono stati 781
Lo scorso anno gli abbonati al Ravenna in serie C sono stati 781

Ravenna, 7 agosto 2018 - C’è una sorta di ‘premio fedeltà’ nella filosofia della campagna abbonamenti che il Ravenna ha aperto stamattina e che durerà fino all’inizio del campionato. Per i vecchi abbonati infatti i prezzi restano invariati: 350 euro (300 il ridotto destinato a donne, over 65 e soci) in tribuna vip, 220 (190) in tribuna centrale; 180 (150) in tribuna laterale e in parterre; 100 (85) in curva Mero.

Per i nuovi abbonati i prezzi passano a 400 euro (350 euro il ridotto) in tribuna vip; 250 (210) in tribuna centrale; 200 (170) in tribuna laterale e parterre; 120 (100) in curva Mero. Sono aumentati anche i prezzi dei biglietti per le singole partite (anche se, quelli acquistati in prevendita, avranno sempre un costo inferiore rispetto a quello del botteghino): tribuna vip da 30 a 35 euro; tribuna centrale da 20 a 25 euro; tribuna laterale e parterre da 15 a 18 euro; curva Mero da 10 a 13 euro.

In attesa di conoscere il format del campionato, ma anche il nome e il numero delle avversarie, il club giallorosso (che si riserverà un match per la giornata giallorossa) ha incentivato gli sportivi ravennati a sottoscrivere la tessera grazie a qualche iniziativa promozionale. Chi, fra i vecchi abbonati, porterà un nuovo amico, avrà un duplice vantaggio, ovvero uno sconto di 20 euro sull’abbonamento, per sé e per il nuovo abbonato.

Sono previste invece formule speciali, come ad esempio ‘insieme allo stadio’, ovvero una tessera per tutta la famiglia (uomo, donna e under 18) a 180 euro invece di 280 in curva Mero o 310 euro invece di 410 nel parterre. Universitari a 50 euro in curva Mero; under 18 a 40 euro in curva Mero o 50 euro nel parterre; under 12 a soli 10 euro.

Solo questa mattina sono stati 18 gli sportivi giallorossi che hanno sottoscritto la tessera per l’imminente stagione agonistica. Lo scorso anno, al debutto fra i professionisti, gli abbonati alla prima gara di campionato contro la Fermana furono 460, ma poi lievitarono a 781. L’obiettivo del sodalizio giallorosso è quello di migliorare tale performance.

Nel frattempo, la Legapro ha ufficializzato l’inserimento dell’Imolese nel girone ‘E’ di Coppa Italia con Ravenna e Rimini. Sono però cambiate le date. I rossoblù imolesi, reduci dal ko 3-1 di Benevento nel primo turno di Tim Cup, giocheranno a Rimini domenica prossima, mentre il Ravenna sarà di scena al ‘Galli’ di Imola mercoledì sera.