Manuel Nocciolini, al 4° gol stagionale, ha firmato la vittoria sul Renate
Manuel Nocciolini, al 4° gol stagionale, ha firmato la vittoria sul Renate

Ravenna, 4 novembre 2018 - Al Ravenna basta un gol di Nocciolini a metà del primo tempo per tornare alla vittoria dopo il ko di Teramo. L’episodio chiave del match è arrivato al 31’. Bresciani vola sulla fascia e mette un potente cross a mezza altezza sul quale Nocciolini (alla quarta marcatura personale in questa stagione) si avventa per il gol del vantaggio giallorosso. Allo scadere del primo tempo arriva poi un altro episodio decisivo. Sulla spizzata di testa di Galuppini, Nocciolini scappa verso l’area e viene steso da Priola. Il direttore di gara non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso per il terzino brianzolo.

Nel post partita, l’allenatore giallorosso Luciano Foschi non ha nascosto le difficoltà incontrate per venire a capo di un Renate particolarmente incisivo: “L’avversario ha dei valori e, come mi aspettavo, ci ha creato delle difficoltà perché gioca a memoria. Noi obiettivamente abbiamo fatto diversi errori ed abbiamo concesso qualcosa di troppo. Ma siamo stati bravi a lottare su ogni pallone e soffrire, ci siamo rimboccati le maniche e siamo stati bravi a portare a casa un risultato positivo.

Altre volte, magari, abbiamo portato a casa solo la prestazione. Oggi invece devo fare un applauso ai miei ragazzi che hanno condotto in porto la vittoria con i denti. La cosa però che mi ha fatto arrabbiare maggiormente è stato lo scarso cinismo: in tante situazioni potevamo chiuderla e non ci siamo riusciti, sia per egoismo, sia per scarsa lucidità. Ci tengo a fare un pensiero a Samuele, il nostro tifoso che è venuto a mancare in settimana. A lui e alla sua famiglia vogliamo dedicare questa vittoria”.

Il tabellino:

Ravenna-Renate 1-0

RAVENNA (5-3-2): Venturi; Eleuteri, Pellizzari, Ronchi, Lelj, Bresciani (28’ st Barzaghi); Selleri (28’ st Martorelli), Papa, Maleh (21’ st Trovade); Nocciolini (36’ st Raffini), Galuppini (28’ st Magrassi). A disp.: Spurio, Scatozza, Siani, Sabba, Dradi. All. Foschi.
RENATE (4-3-3): Cincilla; Priola, Teso, Vannucci, Frabotta; Simonetti (36’ st Pennati), Rossetti, Caccin (46’ st Anghileri); Venitucci, Spagnoli, Finocchio (17’ st Guglielmotti). A disp.: Romagnoli, Doninelli, Gomez, Pattarello. All. Gioacchino.
Arbitro: Garofalo di Torre del Greco.
Rete: 31’ pt Nocciolini.
Note – Spettatori paganti 410, abbonati 846; incasso totale 6.358 euro. Ammoniti: Simonetti, Venitucci, Maleh. Espulso Priola al 42’ pt per fallo da ultimo uomo. Angoli 8-2 per il Renate. Rec. 2’ e 3’.