'Discesa dei Fiumi Uniti' rinviata al 9 giugno 2019
'Discesa dei Fiumi Uniti' rinviata al 9 giugno 2019

Ravenna, 15 maggio 2019 – Si svolgerà domenica 9 giugno anziché il 29 maggio, l’attesa quarta edizione della ‘Discesa dei Fiumi Uniti’, rinviata a causa della difficile situazione idraulica generata dalle straordinarie precipitazioni degli ultimi giorni. Gli alvei fluviali coinvolti – Montone e Fiumi Uniti – presentano numerosi punti di criticità che rendono insicura la navigazione, problematiche che per tornare alla normalità richiederanno tempi relativamente lunghi. La manifestazione organizzata da Trail Romagna e Canoa Uisp Ravenna in compartecipazione con il Comune di Ravenna, lotta contro le avversità meteo e rilancia offrendo ai partecipanti nuove proposte.

La nuova data coincide infatti con un altro importante evento che vedrà teatro gli stessi scenari tra argini e capanni dei Fiumi Uniti, ovvero il Concerto Trekking di Ravenna Festival-Trail Romagna. Domenica 9 giugno quindi si realizzerà una grande festa del Fiume e del territorio come auspicato dal progetto compartecipato coordinato dal Ceas RA21 Fiumi Uniti per tutti, una manifestazione che coprirà tutta la giornata portando in un luogo ricco di potenzialità una proposta variegata e di assoluto livello tra sport, ambiente, cultura e gastronomia.

La punta dell’iceberg sarà come sempre la discesa in canoa, kayak e sup con le tre ormai classiche partenze alle quali avevano già aderito oltre 200 persone: Chiusa San Marco (12 km), Ponte Nuovo (8 km), Chiusa Rasponi (3 km). Quest’anno sarà il campione olimpico Marcello Miani accompagnato dalle fruste degli sciùcaren del Gruppo Alla Casadei a dare il via ad una manifestazione che oltre ai numerosi partecipanti vede coinvolti decine di volontari del Gruppo Canoa Uisp Ravenna, Trail Romagna, Aquae Sport Center, Comitati Cittadini di Lido di Dante, Porto Fuori, Ponte Nuovo, Polisportiva Porto Fuori,Co.Fu.Se, Associazione Marinai d’Italia. Insieme a loro una vera task force dedicata alla sicurezza: La Croce Rossa Italiana con un equipaggio Opsa, i Vigili del Fuoco e la Squadra Nautica della Polizia di Stato con mezzi e personale addetto al salvamento, bagnini di salvataggio su moto d’acqua e personale della Pubblica Assistenza sugli argini.

La discesa 2019 vedrà in prima linea l’ A.I.D.O. - Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule - di Ravenna che oltre a sostenere l’iniziativa metterà in acqua oltre 20 equipaggi composti da propri associati. Il gazebo Aido sensibilizzerà il pubblico sulla cultura della donazione come principio di solidarietà sociale. Un messaggio che non ha età come testimoniano i 16.524 iscritti della provincia di Ravenna.

Grazie alla disponibilità dei partner il programma rimane confermato, anzi si arricchisce di un’iniziativa organizzata dal Consorzio di Bonifica della Romagna che sabato 8 giugno alle 15 inaugurerà l’esposizione ‘Opere idrauliche e territorio’, un percorso documentale e fotografico che vuole essere una riflessione su come le opere idrauliche Chiusa di San Marco e canale Lama hanno modificato i territori ravennati.