Foto Pixabay : Marmellata  fatta in casa
Foto Pixabay : Marmellata fatta in casa

Casola Valsenio, 11 ottobre 2018 - Azzeruole, giuggiole, nespole, cotogni, pere volpine, mele della rosa e nespole sono alcuni dei frutti che un tempo erano parte integrante dell’alimentazione contadina.
La 28°esima edizione della festa dei frutti dimenticati, ha lo scopo di rivalutare e far conoscere questi prodotti, scomparsi con l’avvento del consumo di massa.

Il 13, il 14, il 20 e il 21 ottobre, Casola Valsenio ospiterà la festa casolana dedicata al recupero della tradizione agricola e gastronomica. Specialità tra cui frittelle di mele, pizza e polenta fritta negli stand gastronomici, punti ristoro con specialità autunnali e marroni, mercati dei frutti rivisitati, degustazioni di vini e frutta e show cooking.

Il menu degustazione, con piatti a base di frutti dimenticati e prodotti tipici del territorio, preparati da Marzia Bellino, concorrente di Masterchef anno 2015. Ma anche mostre come la casa museo “Il Cardello” e concorsi, tra cui la seconda edizione dell’indimenticabile, frutti dimenticati sulle tavole dei ristoranti, esposizioni di animali, laboratori, workshop e per i più avventurosi percorsi trekking e visite guidate.