Festa dell'Unità
Festa dell'Unità

Ravenna, 21 agosto 2018 - Non c’è solo la politica alla Festa nazionale dell’Unità 2018 del Pd, al Pala De André di Ravenna. Dal 24 agosto al 10 settembre, c’è spazio anche per la buona cucina e per l’intrattenimento per tutta la famiglia.

Sul fronte più godereccio legato al cibo, le opportunità sono molteplici, grazie alla presenza di numerosi locali-stand ben organizzati: Osteria Del Borgo, ristorante Toscano, friggitoria, osteria Forchetta e Mattarello, ristorante La Collina, ristorante ‘Sapori di Mare’, ristorante Multietnico, ristorante delle Terre Libere, ristorane ‘Le valli dell’Argentano’, la Paelleria del Fosso, birreria Woodstock e la gelateria (FOTO).

Dik Dik

L'ANALISI / Il modello Festa dell'Unità va in crisi, Pd costretto a cambiare

Diciotto giorni e pressoché altrettante serate di spettacoli alla Festa. Ce n’è davvero per tutti i gusti visto che si spazia da Marescotti a Cremona, da Leali a Caparezza, da Cristina D’Avena ai Modena City Ramblers e fino ai Dik Dik. L’apertura venerdì 24 (alle 21), sul palco centrale, è affidata al pop fresco, che passa attraverso il rap, l’indie e il cantautorato, di Frah Quintale, con un concerto a cura di Bronson Produzioni. Si cambia completamente genere il giorno dopo grazie al recital di Ivano Marescotti ‘Lui, un quaiòn qualsiasi’. Un monologo comico, ironico e anche drammatico che spazia dalle poesie di Raffaello Baldini e molti altri poeti emiliano-romagnolo, a brani della ‘Divina Commedia’ di Dante in romagnolo, all’Orlando Furioso dell’Ariosto e altri testi poetici, nonché improvvisazioni dell’attore basate su esperienze proprie.

Per i nostalgici della melodia italiana, domenica 26 l’appuntamento è con un sempreverde della musica come Fausto Leali, reduce dal successo di ‘Ora o mai più’ su Rai Uno condotto da Amadeus. Dopo una serata dedicata ai più piccoli con i burattini (con replica il 3 settembre), martedì 28 si riprende con il concerto di Caparezza, impegnato nel suo ‘Prisoner 709 Tour’ (evento a pagamento: euro 25 posto unico, in vendita nel circuito Ticketone). L’artista dell’anno ritorna in concerto a Ravenna dopo dieci anni nell’area verde del Pala De André.

Serata dedicata alle canzoni di Fabrizio De André con The Faber’s Social Club il 30 agosto, mentre il mese si chiude con il live dei Moka Club, composto da balletti, coreografie e sketch che scatenano nel pubblico la voglia di ricreare l’atmosfera di una vera discoteca anni Settanta. L’1 settembre Il mago comico Raul Cremona arriva con il suo show in cui interpreta personaggi come Silvano il mago di Milano, Omen, Jacopo Ortis, il mago Oronzo. Si ritorna alla musica il 2 con l’energia e l’esperienza di Joe Dibrutto con il suo repertorio internazionale e italiano che pesca tra i brani più significativi degli anni Settanta, con vistosi abiti e divertenti coreografie.

Il rapper Willie Peyote presenta il suo album ‘Educazione Sabauda’ il 5, con richiami al cantautorato italiano, al funk, al neo soul e alla black music. Dopo una serata di comicità, con Maria Pia Timo, Andrea Vasumi e Sgabanaza, il 7 settembre i bambini possono scatenarsi e cantare le sigle più famose dei cartoni animati con Cristina D’Avena e i Gem Boy.

Gran finale con i Modena City Ramblers e una nuova tappa del ‘Sulla strada Controvento tour 2018’ l’8 e con i Dik Dik, storico gruppo italiano formatosi nel 1965, il 9. Presentazione del più grande torneo giovanile d’Italia, ‘Ravenna Top Cup 2018’, con la sfilata dei top club italiani e internazionali il 10.

Leggi anche: A Bologna la Festa dell'Unità lascia Parco Nord -  A Imola la Festa dell'Unità si trasferisce nei circoli