Celebrazioni di Santa Barbara a Pesaro (Fotoprint)
Celebrazioni di Santa Barbara a Pesaro (Fotoprint)

Pesaro, 4 dicembre 2018 - Proseguono le celebrazioni per la ricorrenza della festività di Santa Barbara, patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e della Marina Militare, che cade proprio nella giornata di oggi. Questa mattina, Monsignor Piero Coccia, Arcivescovo Metropolita di Pesaro, ha celebrato la messa nella Cattedrale di via Rossini (Duomo), alla presenza dei vigili del fuoco (Comando Provinciale di Pesaro Urbino), della Marina Militare, del sindaco di Pesaro Matteo Ricci, del prefetto Carla Cincarilli e in generale, di tutte le autorità militari e civili del territorio.

BARBARA_35416848_130402

“Un saluto affettuoso alla comunità qui presente e a tutte le autorità militari e civili, che svolgono con spirito collaborativo un grande lavoro sul territorio - le parole del vescovo Coccia - : oggi celebriamo la memoria di Santa Barbara, protettrice dei vigili del fuoco e della marina militare. E’ un’occasione di riflessione per tutti. Nel testo di Luca, Gesù rende gloria al padre, ci fa capire l’importanza dell’esperienza del Signore, invitandoci a prendere coscienza della decisività della sua presenza. Tutti abbiamo bisogno dello spirito del Signore, della capacità di amare, della passione per la vita ed anche per la professione. Noi tutti dobbiamo appellarci ad una maggior dose di sapienzalità”. E ancora: “Abbiamo bisogno di superare le forme di apparenza. Un credente deve puntare all’autenticità, ad essere una persona vera. E questo, nella società di oggi, in cui l’apparenza conta tanto, diventa difficilissimo. E’ necessario che ognuno, dunque, faccia uno sforzo ulteriore. L’invito, per le autorità qui presenti, è di far capo a quella solidarietà necessaria che, nella vostra professione, deve diventare sempre più operativa e concreta. Santa Barbara vi proteggerà ed è un’occasione per prendere coscienza del privilegio della fede”.

Alla Santa Messa, anche tanti vigili del fuoco e marinai in pensione. Alla fine, le letture per omaggiare la ricorrenza: la preghiera del Marinaio e quella dei Vigili del Fuoco. All’esterno della cattedrale, due motovedette: quella della Guardia Costiera e dei Pompieri. Santa Barbara è una matrice cristiana, patrona anche di artificieri, genieri, armaioli, matematici, minatori, artiglieri, muratori, marinai, becchini, architetti, tagliapietre e polveriere. E' venerata da tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi, protettrice contro i fulmini, il fuoco, le esplosioni, la morte improvvisa e i colpi d'artiglieria.