Scritture di Frontiera
Scritture di Frontiera

Ravenna, 14 marzo 2018 – Laboratori, libri, mostre, musica, teatro, workshop e sport: questo è il ricco cartellone in programma per la ‘Settimana di azione contro il razzismo 2018’, per sensibilizzare e informare la cittadinanza e per contrastare fenomeni di intolleranza, discriminazione e razzismo. L’iniziativa è indetta, in occasione del 21 marzo Giornata mondiale contro il razzismo, dall’assessorato all’Immigrazione del Comune, con la Casa delle Culture e in collaborazione con la Rete Civile contro il razzismo e l’associazionismo locale.

«Le migrazioni di massa che caratterizzano il nostro tempo – afferma l’assessore Valentina Morigi – sono un fenomeno complesso e articolato che non può essere né ignorato, né strumentalizzato ma va governato con politiche di accoglienza e solidarietà per far fronte a razzismi e intolleranze. È importante creare occasioni di riflessione e incontro e coltivare la comprensione, la solidarietà e la fiducia, obiettivi che si prefigge il nostro programma di iniziative». Tra i soggetti che hanno contribuito alla predisposizione del programma la cooperativa Camelot, le associazioni Terra mia, Islamic Relief, Alleanza delle associazioni dei tunisini in Italia, Cittadini del mondo, Arci Circolo Mamas', RibellArti, Amnesty International, con l'Istituzione Classense e l'assemblea legislativa Regione Emilia Romagna.

Gli eventi sono stati preceduti dall’allestimento di ‘Touroperator - Diario di Vite dal Mare di Sicilia’, mostra dell'artista Massimo Sansavini, allestita nella Manica lunga della Classense e visitabile fino a domenica 18 marzo (tutti i giorni dalle 15 alle 18). La mostra di Sansavini ha costituito occasione didattica con il progetto ‘Odissea’, dedicato a pratiche educative di prevenzione del razzismo, realizzato in 19 classi di diverse scuole medie di Ravenna Cervia e Russi.

Venerdì 16 marzo dalle 15.30 alle 18.30 nella Casa delle culture in piazza Medaglie d'Oro 4, si terrà ‘L'arte dell’incontro’, evento di apertura del laboratorio artistico ‘I mille volti di Ravenna’, condotto da Abra Degli Esposti. Sono invitati a partecipare artisti, dilettanti e curiosi. Sabato 17 marzo, alle 14.30 nel centro sportivo Dribbling, ci sarà poi il torneo multietnico di calcetto ‘Un calcio al razzismo’, organizzato da cooperativa Camelot, associazione Islamic Relief, alleanza delle associazioni dei tunisini in Italia, associazione Cittadini del mondo.

Domenica 18 marzo, nella Manica lunga della biblioteca Classense, in via Baccarini 3, si svolgerà ‘Le voci di un eco’, performance teatrale musicale sull’immigrazione di Alberto Bedeschi, organizzato dal circolo Arci Scintilla. Martedì 27 marzo, alle 14.30 e alle 17, nella Casa delle Culture, Adel Jabbar incontra prima gli studenti delle scuole superiori in un workshop sul tema ‘Giovani di ieri e di oggi nei contesti migratori’ e successivamente gli insegnanti sul tema ‘Figli di qui e genitori d’altrove: disuguaglianza sociale e differenza culturale’.

Durante la settimana di azione contro il razzismo, alla biblioteca Classense si svolgerà anche ‘Scritture di frontiera’, rassegna letteraria a cura di Matteo Cavezzali di ScrittuRa Festival. Si inizia lunedì 19 marzo alle 18 con la presentazione del libro ‘Tutto quello che è un uomo’ di David Szalay, per proseguire il 21 con Ermanno Bencivenga e il suo ‘Prendiamola con filosofia’ e il 22 con Donatella Di Cesare e il suo ‘Terrore e modernità’. La chiusura, il 4 aprile, sarà affidata a Chiara Barzini e al suo ‘Terremoto’. Info: 0544-591876.