Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Addio al dottor Stefano Busetti, padre dell’unificazione delle Ausl

Si è spento a 59 anni il medico ravennate, direttore dell’ospedale di Rimini

La comunità professionale dell’Azienda USL della Romagna piange la scomparsa del dottor Stefano Busetti, direttore dell’ospedale di Rimini.

Ravennate, classe 1963, laureato a Bologna e specializzato a Ferrara in Igiene e Organizzazione dei Servizi Ospedalieri, iniziò la propria carriera presso la Direzione Medica dell’ospedale di Ravenna e collaborò con il Servizio Presidi Ospedalieri dell’Assessorato alla Sanità della Regione Emilia Romagna. Nel 2007 fece un’esperienza fuori dalla Romagna, quale Direttore Sanitario del nuovo Ospedale di Sassuolo per poi ritornare, due anni dopo, a Rimini per ricoprire il ruolo di Direttore dell’ospedale Degli Infermi, dell’allora Azienda USL di Rimini. Pur mantenendo la Direzione del presidio di Rimini, fu uno dei dirigenti di punta nel processo di unificazione delle Aziende romagnole, durante il quale ricoprì - nell’ordine - il ruolo di Coordinatore della rete dei dipartimenti ospedalieri e delle Reti cliniche aziendali, il direttore della Direzione tecnica “Direzione medica dei Presidi”, direttore medico del Presidio ospedaliero di Ravenna e, dal 2018 al 2020, il ruolo apicale di Direttore Sanitario aziendale. Successivamente aveva assunto l’incarico di Direttore del presidio ospedaliero riminese.

"Tutti i colleghi lo ricordano come professionista corretto e instancabile – si legge in una nota dell’Ausl –, dotato di competenza, autorevolezza e determinazione. Doti che gli hanno permesso di condurre con successo l’Azienda durante le prime, drammatiche, fasi della pandemia Covid-19. Alla famiglia vanno le più sentite condoglianze e l’abbraccio fortissimo dell’Azienda tutta".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?