Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 giu 2022

Agriturismi Ravenna, tutto esaurito: "Ritorno di massa degli stranieri"

Nel territorio è stato un ottimo ponte lungo del 2 giugno con pienone in pianura e collina . "Oggi Ravenna è molto apprezzata come città d’arte, in passato le persone erano più interessate ai grandi parchi"

6 giu 2022
roberta bezzi
Cronaca
L’agriturismo Martelli a ridosso di Ravenna
L’agriturismo Martelli a ridosso di Ravenna
L’agriturismo Martelli a ridosso di Ravenna
L’agriturismo Martelli a ridosso di Ravenna

Ravenna, 6 giugno 2022 - Per gli agriturismi del territorio ravennate è stato un ottimo ponte lungo del 2 giugno, in cui si è in pratica registrato il tutto esaurito quasi ovunque. Restando a ridosso della città, c’è l’agriturismo Martelli che ha avuto tutte le quattro camere occupate. "Peccato non averne avuto di più, visto l’altissimo numero di richieste – afferma il titolare Gianluca Martelli –. I nostri clienti sono principalmente famiglie e coppie italiane che soggiorno fino a un massimo di tre notti. Per quanto ci riguarda, continuano però a mancare i turisti stranieri che evidentemente preferiscono posizioni più centrali e prossime ai monumenti. Oggi Ravenna è molto apprezzata come città d’arte, maggiormente rispetto al passato quando ospitavamo persone più interessate ai grandi parchi". Essendo un agriturismo di stampo classico, i bambini si divertono a visitare la fattoria con gli animali. Nei fine settimana è anche possibile fare la mezza pensione, visto che il ristorante è aperto il sabato e la domenica a pranzo. In estate poi potrebbero tornare gli aperitivi, come l’estate scorsa. Neanche a chiederlo, le richieste sono state altissime per il periodo del ‘Jova beach Party’, quando sarà tutto sold out.

Spostandosi verso Faenza e Brisighella, invece, sono i turisti stranieri a farla da padrona come mai prima.

"L’interesse è in crescita soprattutto da quando è arrivato il caldo – spiega Barbara Veneziani di Ca’ de’ Gatti a S. Mamante in Oriolo dei Fichi –. Abbiamo tanti italiani ma altrettanti stranieri, soprattutto tedeschi, francesi e austriaci e qualche svizzero, che si fermano da noi due o tre notti, come se fosse un pit stop di un più lungo viaggio verso il Sud Italia. In estate, in genere, il periodo di permanenza aumenta e c’è chi arriva a fare anche una settimana".

Molto amata dagli ospiti la posizione in cima a una collinetta e la presenza di una piscina e di un idromassaggio, in cui stare in una bella giornata di sole. Anche l’agriturismo Ca’ di Mezzo a Brisighella è un’oasi di pace, dove gli ospiti possono usufruire di una grande piscina riscaldata incastonata in un bel paesaggio agreste.

"Siamo molto soddisfatti per le alte richieste – dice Claudio Dalle Fabbriche –. Non so se sia stato per il concerto di Vasco Rossi o per il Gran Premio, ma possiamo dire che c’è stato un ritorno di massa degli stranieri, in numero persino superiore rispetto al periodo pre-pandemia".

Anche per loro è un periodo di tutto esautito. "Ora siamo al completo – continua Dalle Fabbriche – e abbiamo già tante prenotazioni per luglio e agosto da parte di tedeschi, svizzeri, danesi e olandesi. Abbiamo uno zoccolo duro di clienti storici che, grazie al passaparola, ci hanno fatto conoscere nei rispettivi Paesi. Chi viene da noi, in genere resta 10-14 giorni, in modo da alternare le gite nei dintorni e un po’ di relax. Un altro punto di forza è la merenda secondo l’antica tradizione romagnola con piadina, salumi, formaggi, frutta e vini di nostra produzione".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?