Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Al Rasi la fusione tra le marionette e la danza

C’è ’Nudità’ con Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni. E domattina un convegno sul teatro dei pupi

Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni in scena
Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni in scena
Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni in scena

Due mondi che si incontrano e si fondono: il danzatore e la marionetta, il corpo e il pupo. Stasera alle 21 al teatro Rasi va in scena ’Nudità’, unica data in Emilia-Romagna dello spettacolo che vede insieme Mimmo Cuticchio, con il suo ’teatro dei pupi’, e il ballerino Virgilio Sieni. Lo spettacolo, per la Stagione dei teatri di Ravenna Teatro, è una rappresentazione di come l’umano affiori in ogni fragilità del corpo e del pupo, e al centro dell’indagine c’è la marionetta messa a nudo, con la sua ossatura in legno e metallo che pone l’attenzione sul movimento e sulla fragilità del gesto.

Cuticchio e Sieni saranno in scena insieme, instaurando forme di relazione: il corpo del danzatore e della marionetta saranno in dialogo in un incontro su elementi quali camminare, sedersi, cadere, voltarsi, toccare. I due artisti hanno lavorato sull’anatomia della marionetta e sulle possibilità che il corpo del danzatore ha di appropriarsi di tecniche e azioni artistiche considerate superficialmente ’non umane’.

Lo spettacolo è accompagnato dalle proiezioni di un progetto di video-danza e da un laboratorio-conversazione rivolto alla comunità ravennate. "’Nudità’ – spiega il ballerino Virgilio Sieni – si riferisce al fatto che in scena vi sia solo un danzatore che ’semplicemente’ muove il corpo e una marionetta spogliata, che, semplicemente, è ossatura. Ma quando dico ’semplicemente’ bisogna stare attenti. La vita è molto complessa, tutto è molto complesso. E oggi i grandi problemi politici vengono troppo semplificati e riassunti; tutto è reso troppo semplicistico. Voglio dire che la complessità è bella, poiché necessita mediazione, strategie. È importante quindi per me il titolo di questo lavoro, ’Nudità’, perché esprime un azzeramento che ci porta verso una complessità. Prendere coscienza del fatto che ogni cosa ha una sua articolazione".

Mimmo Cuticchio sarà protagonista di un secondo evento domani mattina al Rasi, ovvero l’incontro ’A singolar tenzone’ che si terrà alle 11 e che è parte della 47esima edizione di ’Arrivano dal mare! Festival internazionale dei burattini e delle figure’. Condurrà Massimo Marino.

Il teatro Rasi è in via di Roma 39. La biglietteria (378 3046661 o biglietteria@ravennateatro.com) apre un’ora prima dello spettacolo. Costo dei biglietti per di ’Nudità’: 15 euro intero, 12 euro ridotto, 8 euro under 30, 5 euro under 20. In occasione di ’Nudità’ (così come per lo spettacolo ’Canto primo: Miasma-Arsura’ che si terrà venerdì prossimo) Ravenna Teatro propone un servizio di navetta da Bologna con vantaggi per chi vorrà partecipare a entrambi gli eventi. Per informazioni e prenotazioni: Ravenna Teatro 0544 36239 o promozione@ravennateatro.com.’

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?