Le armi sequestrate
Le armi sequestrate

Bassa Romagna (Ravenna), 13 agosto 2019 – Nell’ambito dei controlli della Polizia locale della Bassa Romagna, ad Alfonsine, è stato denunciato un uomo che girava con un ‘arsenale’ di armi in auto: pistole, asce, pugnali e coltelli. Da segnalare che l’auto circolava senza assicurazione dal 2010 ed era già stata sottoposta a sequestro nel maggio scorso. L’auto, rintracciata nei pressi di un bar, era condotta da un 57enne italiano che portava con sé un pugnale, un coltello, un’ascia e una riproduzione senza tappo rosso di una pistola ‘Colt’ a Co2 caricata con pallini in pvc.

Al momento del controllo, l’uomo avrebbe tentato di afferrare il pugnale che si trovava sul sedile anteriore, ma è stato anticipato dai quattro agenti presenti, che sono riusciti a requisire tutte le armi e a toglierle dalle disponibilità del 57enne. L'uomo, in seguito a documentati problemi di salute, ha comunicato di sentirsi male ed è stato sottoposto a cure da parte del 118 intervenuto sul posto. La Polizia locale della Bassa Romagna ha proceduto alla perquisizione dell’abitazione e del veicolo senza rinvenire ulteriori armi. In seguito ai comportamenti tenuti dall'uomo, si è proceduto a informare l’Autorità giudiziaria per i reati di resistenza, violenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi, omessa custodia e utilizzo di veicolo posto sotto sequestro.

Sequestrati inoltre, durante un controllo di Polizia stradale, documenti di circolazione falsi: un 25enne ha mostrato agli agenti un libretto che riportava dati alterati e, da un ulteriore accertamento, è emerso inoltre che la targa apposta sull'autovettura era assegnata a un altro veicolo. Il giovane è stato denunciato per falsità in atti e il mezzo posto in stato di fermo. A Massa Lombarda invece negli ultimi dieci giorni, in seguito ai controlli effettuati mediante il Targasystem, sono stati sottoposti a sequestro tre veicoli perché trovati a circolare senza assicurazione.